Articoli
Autovie Venete nel pallone!

E non si dica che per colpa della manovra Tremonti non si farà la terza corsia! Sarebbe troppo facile scaricare responsabilità a chi non le ha. Diciamo con chiarezza che i veri responsabili hanno un nome e un cognome! Solo con la sua ingenuità, Sandra Savino può far pensare che Riccardo Riccardi e Renzo Tondo devono subire gli strali della manovra finanziaria romana. Anche se, a onor della verità, se la manovra finanziaria nazionale dovesse essere confermata nei suoi contenuti, i problemi sussisterebbero. Quanto sta accadendo, sarebbe potuto essere evitato se la gestione commissariale avesse avuto quell’efficacia da tutti auspicata e tanto pubblicizzata. Invece ci sono stati errori di valutazione e ritardi notevoli che hanno determinato il non avvio delle opere di ammodernamento. Oltre ciò c’è da chiedersi quali potrebbero essere le ricadute negative poiché molte opere sono state appaltate senza una reale copertura finanziaria. Se invece fosse stata seguita la procedura concernente, la disponibilità del primo piano finanziario, già approvato da Anas nel 2007, diventato operativo nel 2008, ma che Riccardi non ha voluto utilizzare perché, diventato Assessore, ha preferito espanderlo come spesa e comprimerlo come tempi di realizzo, oggi non ci si troverebbe in questa situazione in cui è a rischio la stessa sopravvivenza di Autovie. La gestione commissariale ha fatto proprio un “bel lavoro”, un lavoro tale che Riccardi si merita proprio di ritornare in autovie venete quale direttore generale. E a questo punto siamo certi che ne vedremo ancora delle belle!

Trieste, 07 luglio 2011

Archivio articoli

2011

ottobre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale