News
Perché emerga la verità

Dopo più di quattro anni dalla visita precedente un rinvio di quattro settimane è poca cosa. Anzi potrebbe essere meglio perché la realtà di quel sito è in continuo divenire purtroppo solo per i diversi problemi ambientali e di carattere amministrativo connesso che riguardano l’Amministrazione Straordinaria Caffaro di Torviscosa, dentro e fuori del sito inquinato nazionale; lì sono diversi gli attori pubblici statali e regionali che hanno responsabilità amministrativa diretta, di natura ambientale e sanitaria che val la pena di ricordare (macro aree 1-11, escluse 6 e 7); Ministero dell’ambiente con l’ISPRA; Ministero della salute con ISS; Direzione centrale Ambiente con ARPA FVG; Direzione centrale salute con ASS5. 

Per la macro area7 restituita agli usi legittimi sono venute meno le responsabilità ambientali e sanitarie dello Stato; esse ricadono rispettivamente sulla Provincia, assessorato all’ambiente, e sul sindaco.  

Sono dieci quindi le Amministrazioni che a vario titolo operano da tempo sull’area (la Provincia dal settembre 2011).                                                                                                     Questi attori avranno certamente molte cose da raccontare sul loro impegno e, in particolare, sui risultati raggiunti riguardo lo stato dell’ambiente e della salute dell’area  in esterno allo stabilimento, circa 2.000.000 mq nel titolo di proprietà della Amministrazione Straordinaria Caffaro (escluso il cantiere della macro area7).                                                    

Quale il risultato complessivo? Non proprio un ben risultato, anzi!!!!

Cosa ci auguriamo che accada ora? Che contrariamente a quanto avvenuto allora nella visita della medesima Commissione nel 2012, dove rilasciarono dichiarazioni in tanti (tante tante parole e pochi pochi fatti), ma anche contrariamente a quando capita che il Commissario Caffaro illustri la sua attività con esposizione sostanzialmente di tipo qualitativo (di facile verifica in internet le affermazioni riportate nella bozza di verbale del 17 giugno 2015 alla Commissione medesima, con  qualche battuta, anche di cattivo gusto come quella sull’Alzheimer riguardo qualche amnesia) è opportuno che nelle sue audizioni la Commissione Interparlamentare senta tutti gli attori su indicati; chieda loro di accompagnare l’audizione con un rapporto scritto che illustri, anche con l’utilizzo di fotografie, di tabelle, con valori numerici, di riferimento e confronto, e di sopralluogo se non di analisi, il compendio di quanto svolto, anche con riguardo ai tempi di durata.                                                                                                                                                              

Il quadro risulterà così sicuramente più documentato, più esauriente e quindi più oggettivo anche ai Commissari, che di tale Commissione non facevano parte nella composizione precedente e che quindi hanno la esigenza di conoscere approfonditamente la situazione al fine di meglio corrispondere alla loro funzione. 

Al lettore attent non sfuggirà come ancora oggi l’inquinamento del SIN di Torviscosa sia “faraonico” (oltre 2.000.000 di mq vincolati al riguardo). Non per niente il Ministro CLINI pur “incline” alle deperimetrazioni dei SIN, dell’area CAFFARO di Torviscosa deperimetrò nel 2013 solo la macro area7 restituita agli usi legittimi per le attività del Commissario delegato all’emergenza Laguna di Grado e Marano. Ma c’è da chiedersi allora perché a distanza di oltre tre anni il Commissario Caffaro non ha ancora realizzati i suoi “taumaturgici progetti”? Se ci saranno state omissioni lo sapremo presto quando si leggeranno i verbali della Commissione Interparlamentare.

Da ultimo la Commissione avrà anche modo di verificare lo stato autorizzativo dello scarico di acque reflue industriali, soggette a depurazione, oggetto di un lungo contenzioso legale tra CAFC (Consorzio Acquedotto Friuli Centrale) e Amministrazione Straordinaria Caffaro (recentemente soccombente anche davanti al Consiglio di Stato), riguardo gli oneri da compensare all’amministrazione consortile (600.000 euro); in merito alla gestione della Amministrazione Straordinaria la Commissione Interparlamentare farebbe bene anche a verificare lo stato di solvenza nei confronti di altre pubbliche amministrazioni e dei creditori come di altri eventuali contenziosi aperti in merito.   

Dopo il rito del Ministro dell’Ambiente che periodicamente fa visita al SIN di Torviscosa non vorremmo che così cominciasse a fare la Commissione Interparlamentare: quattro anni sono già stati troppi  è ora di tirare una riga!!!    

 

addì, 24 maggio 2016    

Archivio News

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale