News
LA POLITICA DEL FA DISFA

La vicenda delle azioni del Trasporto Pubblico Locale, che ha visto impegnato in questi giorni il Consiglio regionale a legiferare in materia, rappresenta la cartina tornasole della situazione in cui versa attualmente la Regione Fvg. 

La vicenda nasce a seguito della decisone del governo regionale di sopprimere le Provincie (unico esempio in Italia), che ha costretto la Regione a disporre che l’assegnazione delle partecipazioni in società, enti, consorzi, etc, sia attuata in conformità ai criteri stabiliti dalla delibera che assegna ai Comuni le azioni di proprietà delle ex Provincie in rapporto alla popolazione. Questa assegnazione di azioni così polverizzata ha creato non poche problematiche obbligando la politica regionale a correre ai ripari modificando la legge approvata solo alcuni mesi fa e istituendo una società di scopo dentro la quale far confluire tutte le azioni precedentemente date ai Comuni, per evitare scalate azionarie al Tpl da parte di società extra regionali.  Certo è che quanto legiferato, di fronte al nulla della polverizzazione azionaria è già qualcosa, ma era difficile prevederlo prima? 

 

Questo fatto è l’ennesima prova della confusione legislativa ma ancora prima politica in cui versa il centro sinistra. Si opera senza avere una visione pianificata e ben orchestrata con il risultato, come per tante altre situazioni, di portare a uno stato di precarietà e difficoltà generalizzata.

 

Altrettanto si potrebbe dire in materia di politica di bilancio regionale. Infatti l’ormai  striminzito bilancio viene impegnato in sanità per  2.5 miliardi di euro, 400 milioni di euro agli enti locali e per le spese correnti della macchina regionale.

Il resto del bilancio copre materie che ricevono "spiccioli" in confronto alle precedenti poste quali il comparto delle attività produttive e delle infrastrutture che sono proprio quei comparti  in cui si dovrebbe evidenziare la politica di sviluppo economico della regione.... invece, si riservano solo briciole. E, si sa, che le briciole non fanno miracoli, nè creano posti di lavoro.

 

Non ci sono neppure i soldi per provare a ridurre le imposte ad imprese e cittadini, affinché ritornino ad avere fiducia e a spendere creando un volano all'economia. 

Senza dimenticare il livello di abbandono in cui è lasciato il territorio (ambiente, fognature, rete acquedottistica, etc.) che quasi non gode più di una politica di prevenzione con il risultato che poi, a disastro avvenuto, ci deve pensare la Regione a ricostruire. 

 

Per porre rimedio a questa non positiva situazione, la politica regionale dovrà riprendersi le proprie responsabilità riappropriandosi delle sue vere funzioni di legislazione, programmazione e controllo oppure sarà inesorabile lo scivolamento verso il baratro. E, specialmente, recuperare tutte quelle risorse finanziarie che oggi lo Stato ci preleva annullamento (1,2 miliardi) perché, checché ne dica la Presidente, l’autonomia si esercita non solo legislativamente ma anche e specialmente se hai le risorse che ti consentono di farlo.

 

 

Lì, 27 ottobre 2017

Archivio News

2017

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale