News
POLITICI IN GABBIA

Se la politica dovesse inseguire in modo forsennato l’idea di un continuo braccio di ferro tra le forze che governano, alla fine si risolverà in uno scioglimento del legame.

 

È normale, invece, che la tensione rimanga sempre alta tra chi governa e chi si oppone al governo. In quest’ultimo caso il beneficio sarebbe offerto tanto a chi ha le redini del comando, quanto a chi detiene il compito di sferzare politicamente dall’opposizione. Patologico è invece l’atteggiamento di chi, nella stessa diligenza, frusta i cavalli in modo non armonico.

 

Da un anno a questa parte, i due soggetti che hanno dato vita al Governo Conte hanno anche in larga parte condiviso, pur con sorrisi d’obbligo, diversi provvedimenti. Ma, da qualche mese a questa parte, dapprima a causa delle eminenti elezioni europee e, successivamente, in ragione del voto espresso in quella circostanza, i due comprimari sembrano darsele di santa ragione.

 

Così non va. È di questi giorni il tema più consistente. A parte la flat-tax, il salario minimo e cose di questa natura, l’oggetto rovente che si trovano tra le dita è la questione delle autonomie regionali. Qui il gioco si fa pesante perché allungare la catena di tensioni che mette tutti i soggetti in uno stato di fibrillazione politica. Se, fino a oggi, i temi affrontati si consumavano all’interno delle dialettiche del governo centrale, oggi, con il tema delle autonomie, i soggetti interessati alla partita si moltiplicano.

 

Zaia e Fontana si sentono assediati dai leghisti delle rispettive Regioni, perché, in forza dei referendum proposti e da tempo ormai archiviati, intendono portare a casa il risultato di quelle consultazioni. I due Presidenti di Regione scaricano a loro volta il peso sul vice Presidente Matteo Salvini e, quest’ultimo, per una semplice traslazione fisica, fionda il gravame sulle spalle di Luigi Di Maio. Quest’ultimo, sapendo che cosa rispondere, ma vivendo una tragedia, è obbligato ad allungare le catene e a chiamare in campo il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte.

 

Tutto questo crea un terreno di scontro difficilmente risolvibile. Conte, in effetti, non potrà in alcun modo cedere su questo fronte. In sostanza, così come lo concepiscono i Governatori del nord, non potrà partorire la legge che costoro hanno in animo. Non serve che vi spieghi dettagliatamente i motivi. Riassumo il problema dicendo che, alla fine, le Regioni del sud verrebbero comunque penalizzate. 

 

Traccheggiando come non mai, i due capi politici governativi, si stanno muovendo a ritmi altalenanti: un giorno si randellano, il giorno dopo di riappacificano. Ma, ormai, si comprende che il feeling politico è andato a farsi benedire. In questo periodo estivo è possibile che tutto questo accada senza che giunga un terremoto definitivo. Però, consumata la stagione calda, a fine settembre, i nodi verranno al pettine e lì, le pause, le ricreazioni e le astuzie verranno bandite e, al bussare della finanziaria, dovranno arrivare al dunque.

 

Quindi, si presenta una equazione a grado piuttosto elevato e risolverla sarà un grosso problema e, se le cose andranno come è prevedibile sia, il Presidente della Repubblica si troverà sotto gli occhi una matassa tra le più complesse che gli siano capitate.

 

Cosa accadrà nel campo della Lega solo Dio lo sa, perché a noi viene costantemente fornita l’immagine di un Matteo Salvini assolutamente troneggiante, ma se questo può essere nei confronti del Governatore Lombardo, non stento a pensare che le relazioni con il Governatore Veneto siano di tutt’altra impostazione. Quindi, dovremmo attenderci anche, nel caso in cui le autonomie non trovassero soluzione romana, un terreno di scontro all’interno della Lega tra chi ha competenze nazionali e chi, invece, viaggia sulle carrozze regionali del nord. 

 

Oggi, è domenica, e la festa induce a guardare con occhi sereni il mondo festoso, ma domani è lunedì e chissà che cosa ci riserverà sul fronte che ho qui, solo cercato limitatamente di analizzare.

 

 

Luglio 21, 2019

 

 

Archivio News

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale