News
LE DUE SPERANZE

Siamo costretti a misurarci quotidianamente con un evento che dimostra una velenosità senza pari. Sappiamo che, in quanto fenomeno naturale, ha una sua durata. Inizia, si sviluppa, giunge all’estremo e poi, via via decade. Questa consapevolezza ci permette di superare, almeno astrattamente, le difficoltà che ciascuno di noi incontra giornalmente.

 

Restiamo, però, sempre aggrappati ai dati del momento. E con speranza, ogni volta ci capita, di augurarci di registrare un rallentamento di quel  malefico cammino. 

 

Se questi dispositivi mentali capitano a ciascuno di noi, questi capitano anche alle istituzioni. Le istituzioni governative, nazionali, continentali e, sicuramente, quelle a carattere mondiale. 

 

Ci arrabattiamo sul che fare singolarmente di fronte ai dati attuali, alla contingenza come si arrabattano le istituzioni.

 

Per quanto concerne il comportamento del singolo, giungo persino a sostenere la seguente tesi: per battere il virus bisogna anche mettere in ombra la propria ragione, ossia restringere al massimo grado le  ragionevoli giustificazioni dei nostri possibili movimenti. In altri termini, quel “restare a casa!”, dovrebbe essere inteso come un imperativo che ciascun individuo dà a se stesso, senza che sia necessario l’intervento di una autorità esterna. 

 

Guardando il problema da un punto estremo, fatto salvo che ciascun governo si muove e si muoverà secondo necessità proprie e nei limiti della propria realtà, non c’è alcun dubbio che una manovra ad ampio respiro debba essere promossa dalle sfere continentali. Nello specifico, per quanto ci riguarda, trattasi dell’Unità Europea. Come fosse una grande madre, la quale sapendo l’insopprimibile diversità dei figli, offre loro delle opportunità per renderli, agli occhi di se stessa, uguali e con massime opportunità per ciascuno di loro.

 

Già si è parlato di “coronabond” e quindi siamo sulla linea corretta. Non sarà semplice questo indirizzo, perché a qualcuno non sarà particolarmente gradito, ma è l’unico modo per dare e trovare il senso al corpo e l’orizzonte di questa nostra comune madre, vale a dire l’Europa.

 

Questa manovra avrebbe lo stesso effetto prodotto dalle conoscenze scientifiche, quelle che ho ricordato all’inizio. Sapere che un fenomeno finisce e che una protezione economica ampia ci attende, renderà più semplice accettare, ogni giorno, questa gravosa condizione spirituale, questa incertezza esistenziale e questa umana fragilità che ora, più che mai, ci viene riversata addosso. 

 

Nutro sempre il segreto desiderio di scrivere le prossime newsletter su un’altro argomento. Credo che questo sia anche quanto voi attendiate, mentre  posate gli occhi su queste mie brevi riflessioni. Adesso, purtroppo, è la quarta volta di seguito che mi costringo a starmene imprigionato dentro queste parole.

 

 

 

 

Marzo 19, 2020

Archivio News

2020

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale