News
S O L I T U D I N E

Non è mia intenzione fare cose di cui non ho né titoli, né esperienze di argomenti relativi a cosa significhi vivere obbligatoriamente in una straordinaria condizione di solitudine.

 

Non per questo, però, qualche riflessione me la concedo, se non altro perché, come tutti quanti voi, la subisco. Per chi mi conosce sa quanto io sia avvezzo a starmene costantemente con altri, a parlare, a discutere a confrontarmi e in sostanza sono un uomo profondamente sociale.

 

Da un mese a questa parte, e voi assieme a me lo testimoniate, sono precipitato in un insopportabile cono di solitudine. È vero ho il telefono, ho il computer, ho la televisione, ma sono tutti mezzi che, pur offrendomi un contatto con il mondo, nel contempo lo distanziano.

 

Non basta quindi parlare o vedersi tramite un video, l’uomo ha necessità di condividere lo stesso spazio e avere contatti diretti e non mediati da altro. La solitudine apre due varchi: il primo che permette a ciascuno di noi di esplorare maggiormente la propria dimensione interiore; il secondo di metterci in una fredda condizione in cui si sente quanto quella ricchezza interiore sia sempre drammaticamente insufficiente.

 

Ed è per questo che il periodo di quarantena - è altamente probabile che il termine quaranta sia del tutto insufficiente - ci mostri questi due versanti esistenziali. 

 

Possiamo pertanto così dilungarci nelle parti che abbiamo largamente trascurato, nel nostro intimo: ripensare alle scelte fatte, alle cause che le hanno prodotte, a cosa potevamo aspirare, alle sconfitte, agli slanci, alla povertà in certi momenti del proprio pensiero, alla bellezza del potenziare i tratti migliori di noi stessi; e, diciamolo, tutto questo ha l’indubbio vantaggio di estendere a dismisura le nostre parti recintate e custodite nella memoria.

 

Ci troveremo comunque a fare anche i conti, come ho riferito sopra, al limite che ciascuno di noi costituisce in quanto singolarità. Questo reclamerà il bisogno urgente di uscire da noi stessi, perché solo incontrando gli altri, stando con questi, litigando e riallacciando piacevoli armonie, daremo senso a quanto siamo.

 

Se l’isolamento dovesse prolungarsi oltre un certo limite, e vi confesso che per me sembra ormai raggiunto, quel secondo aspetto potrebbe rovesciarsi in timori, paure o eccessive preoccupazioni. Questa, se troppo intenso, rappresenterebbe davvero una vera malattia dell’anima. 

 

Anche per questi aspetti, che sommariamente ho descritto, c’è da augurarsi una veloce sconfitta di questo malefico virus. Voi capite che non mi sono soffermato su guai ben più profondi, quali la salute del corpo, l’economia, il lavoro, perché ne abbiamo già parlato e purtroppo saremo ancora qui a parlarne. Ho inteso solo spendere qualche riflessione su aspetti magari più marginali, ma non per questo meno significativi del nostro vivere questa triste pagina quotidiana. 

 

 

Aprile 04/ 2020

Archivio News

2020

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale