News
L'ACCORDO

È il giorno dopo. l’Europa ha sottoscritto un accordo. Meglio così. Prima si fa e meglio è. Ci saranno quelli che si lamenteranno. Normale. Gli accordi sono sempre vie di mezzo. Altrimenti non sarebbero tali. Ci sarebbe altrimenti sopraffazione dell’uno sull’altro. Importante è che sia stato sancito. Mette in moto una quantità elevata di denaro. Ciò è molto importante per l’economia. 

 

Purtroppo il virus non demorde. Anche ieri ha sfortunatamente mostrato la sua dolorosissima presenza. Tutti pensavamo di poter ricominciare almeno qualche produzione, ma il segnale raccolto ieri sera ci paralizza. Saremmo costretti a consumare anche questo mese in una avvilizione ormai insopportabile. Ma non defletteremo. Il compito nostro, il primo compito nostro, è di liquidare il coronavirus. Costi quel che costi. 

 

oggi, ci saranno tanti a protestare nei riguardi dell’accordo europeo. Sbagliano. Faccio presente solo, per rinverdire la memoria, che per decenni molte voci si levavano, nelle regioni del nord, contro la redistribuzione delle tasse nell’intero Paese. Sostenendo che i soldi del nord restassero al nord. Che le tasse del nord restassero al nord e che il sud organizzasse la sua economia con le tasse versate al sud.

 

Cosa dicono oggi gli Olandesi? I Finlandesi? I Tedeschi? Dicono che i debiti non devono essere spalmati all’intera Europa, ma che ciascun Paese se la sbrighi con i propri. In sostanza, la stessa logica, senza alcuna sbavatura, che sentivamo da Salvini e da Zaia in tempi recentissimi.

 

I moralisti, a parer mio, non vanno mai assolutamente ascoltati. Semmai smascherati. In fondo, questi sono bravi nell’indicare cosa devono fare gli altri, ma rasentano la vergogna quando dovrebbero dare l’esempio loro. 

 

Intanto l’accordo europeo ha aperto un nuovo capitolo. L’ha solo aperto. Non sappiamo che destino avrà. Ha aperto la strada per i coronabond. Sarà una strada in salita. Difficilissima. Probabilmente troverà ostacoli insormontabili. Ma, come ho scritto qualche giorno fa, è l’unica che possa davvero connotare l’Europa con lettere maiuscole. 

 

Auspichiamo che questa finalità venga colta, perché solo così troveremo parità tra tutti i cittadini europei. E gli spagnoli, i danesi, gli sloveni, saranno pur sempre spagnoli, danesi e sloveni, ma prima di tutto, universalmente, saranno europei. Come i molisani, i calabresi, i piemontesi, saranno sempre molisani, calabresi e piemontesi, ma prima di tutto saranno italiani.

 

 

Aprile 10, 2020

Archivio News

2020

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale