News
E ORA RIAPRIAMO LE SCIOLE

Intanto, da alcuni giorni, i dati sembrano piegati ai nostri desideri: in Friuli Venezia Giulia non ci sono più contagi e, per fortuna, non si registra alcuna vittima; in Lombardia, il luogo più in difficoltà, l’andamento sembra assottigliarsi in forma decisamente positiva. 

C’è da augurarsi che dal prossimo mese il Paese si liberi totalmente da questo infausto fardello. Non possiamo però, brindare alla vittoria finale. Troppi casi sparsi in diverse realtà, fanno capire che il nemico può rialzare la testa. Gli Stati Uniti, il Brasile, l’India, la Cina, ma anche la Germania e il Portogallo sono li a testimoniare che quello sa riprendersi la scena.

Un segmento delicatissimo della vita nazionale riguarda il mondo della formazione. La scuola. Tre mesi di totale chiusura ha nuociuto più di quanto si creda. Non possiamo permetterci di rivivere una simile pagina. Sul finire dell’estate dovranno essere approntate tutte le misure perché, dagli asili alle università, tutti i nostri giovani possano riacquistare il gran diritto all’educazione, allo studio e alla formazione. 

Essendo i luoghi scolastici, luoghi di alta concentrazione umana, sono quelli che devono essere tutelati nel miglior modo possibile. Ricordiamoci che un’aula, la cui dimensione ciascuno può immaginarsela, contiene fino a venticinque, trenta persone. Solo le discoteche, i cinema e i teatri - escludiamo gli stadi - registrano un tasso di contatto più elevato. Ma la scuola si svolge dalle otto alle tredici, quindi cinque ore di seguito, ogni giorno, tranne la domenica, gli altri esempi sono di gran lunga più contenuti dal punto di vista temporale. 

Sembra ancora esserci molta confusione in questo settore. Le linee guida di comportamento, non sono a tutt’oggi state definite. Di tempo ce n’è. Ricordo solo che in questi giorni si stanno concludendo gli esami di maturità. Ho letto indirizzi inauditi. Sembrava che il Ministro, spero tanto non sia così, demandasse ai capi istituto, le modalità di attuazione delle misure preventive. Sarebbe una catastrofe. 

È ben vero che ci sono istituti e istituti; scuole e scuole; strutture e strutture e che, pertanto, ciò che si farà in un edificio nuovo, magari non si potrà realizzare in uno vetusto, ma resta inaggirabile che i protocolli abbiano un’unica fonte, e il Ministro ha il sacrosanto dovere di trovare una modalità universale, che preveda pure dei gradi di differenziazione connessi ai luoghi di applicazione. 


Sempre leggendo i quotidiani, vedo che la conferenza Stato-Regioni slitta, spero che la traslazione sia dettata solo dal bisogno di messa a punto delle strategie operative ministeriali. 

Anch’io ho nipoti che, magari a malincuore (meglio la domenica che lunedì!), desidereranno ritrovarsi con i vecchi compagni di scuola per ricominciare una delle più belle avventure che possa capitare all’uomo: vivere assieme ai propri coetanei il momento scolastico, se non altro perché segnala la leggerezza e la bellezza dell’età giovanile.

 

Giugno 25, 2020

Archivio News

2020

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale