News
LA CRITICA SI RIMBOCCHI LE MANICHE

Siamo alle prese con un problema piuttosto denso. Si tratta della risposta offerta dalle nostre strutture sanitarie a questo terribile malanno che, oggi più di prima, ci sta mettendo in ginocchio.

 

Nella nostra Regione Fvg, se la fase primaverile ci ha visti tutto sommato ai margini del nubifragio sanitario, in questi giorni rivela invece, come noi, tristemente, ci stiamo attestando sui livelli peggiori in ambito italiano.

 

Le strutture sanitarie vivono una sofferenza senza pari; c’è un’incertezza che serpeggia in diversi nostri ospedali; le capacità operative non sono proprio al collasso, ma si stanno rivelando prossime a quel triste destino. 

 

Dio non voglia! 

 

C’è ancora un significativo margine per riordinare la prua. Ciò non toglie che qualche operatore, quelli che sono costretti notte e giorno a soggiornare sul fronte di guerra, avvertano un cieco e folle disagio

 

Di questi ce ne sono tanti. Perché tanti sono i punti in cui gli operatori sono a contatto con chi, sfortunatamente, si è imbattuto nella fase più cruda del Covid-19. Mi riferisco soprattutto a quelli che respirano il settore della terapia intensiva.

 

Fatto salvo che il virus è maligno oltre dire, e che è lui la causa di mille difficoltà, vorrei aggiungere però una possibile défaillance del sistema sanitario, la quale permette al veleno una più scaltra e sciolta agibilità. Il sistema sanitario, figura altamente complessa, è definito da una serie di assi strutturali che, a partire da chi politicamente la governa, scendono fin nei piccoli dettagli della macchina sanitaria, ed è per questo che la critica non può esimersi dal guardare tutti gli elementi costituenti lo stesso.

 

Troppo facile è colpire il responsabile politico. Sullo stesso piano vale il problema relativo ai diversi dirigenti apicali, responsabili della pianificazione, organizzazione e gestione, frutto comunque della volontà politica. Ad essere seri, bisognerebbe anche esaminare con massima attenzione il sistema come si è depositato nel tempo, come si è orchestrato al suo interno e come il potere si sia via via reticolato nella sua sostanza.

 

Il debole fianco scoperto in questi giorni, induce pertanto, a un esame più approfondito dell’intera tematica. Troppo facile fermarsi ai bagliori più accecanti. La politica ha bisogno di recuperare il senso di un lavoro di analisi seria e non soggiornare, stoltamente, sulle sponde della propria parte per puntare il dito su quella che sta di fronte. 

 

È inutile che io alimenti una moda sin troppo acclamata: quella che vuole sempre far guerreggiare tra loro le parti, per accaparrarsi il consenso. Intendo invece, invitare il pensiero a oltrepassare questi facili costumi e a soffermarsi con più rigore, nel lavoro di un’indagine seria, al fine di trovare le vie migliori per superare lo stato di stallo oggi particolarmente evidente.

 

 

 

 

Dicembre 11, 2020

Archivio News

2021

2020

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale