News
Sanità pordenonese alla deriva!

Sulla vicenda del nuovo ospedale civile in Comina e della sperimentazione degli ospedali riuniti, tutti i nodi stanno arrivando al pettine. 
La situazione di notevole malessere percepita dai cittadini, oltre che dai dipendenti del comparto sanitario, ha una precisa responsabilità causata dall'iniziativa legislativa del centrodestra che ha voluto sperimentare gli ospedali riuniti, tra l’altro solo nella nostra provincia, e realizzare un nuovo ospedale senza un disegno organico di organizzazione sanitaria. 
Il risultato, quindi, non poteva che essere quello a cui assistiamo: il personale in forte difficoltà, costretto a turni a volte disumani, e con il mondo infermieristico che comincia a non credere piú nella Regione FVG. 
L’assessore Kosic ha dimostrato di non essere in grado di assicurare nulla per quanto riguarda l’indispensabile necessità di aumento dell’attuale organico e di mantenere fede all’impegno di nuovi finanziamenti per la gestione degli ospedali, vista la mancanza di anestesisti e infermieri. 
Ad aggravare la situazione inoltre è il dubbio sul ritenere sufficiente, come dice Kosic, il milione di euro dato all’azienda ospedaliera, consapevole che il riequilibrio ne richiederebbe di più. 
E come non bastasse, alla mancanza di un qualsiasi disegno organico per la sanità pordenonese, s’innesta anche la “grana” del nuovo ospedale in Comina, voluto per i capricci derivanti dalla campagna elettorale delle ultime elezioni regionali di qualche esponente del centrodestra locale. 
Il risultato, a distanza di oltre tre anni, è che all’orizzonte non ci sia nemmeno l’ombra di una prospettiva. 
E ora, complice anche la crisi economica, il rischio reale è che la nostra provincia rimanga a bocca asciutta! 
Non ci saranno cioè né il nuovo ospedale, tantomeno quello che doveva sorgere all’interno dell’attuale sito ospedaliero di via Montereale. 
Come a dire che i nostri cittadini perderanno capra e cavoli!
E’ evidente che quanto sta accadendo ha delle precise responsabilità dalle quali prendiamo le distanze, manterremo però l’impegno di assumere iniziative politiche propositive che diano risposte alla nostra comunità, che giustamente pretende servizi socio-sanitari adeguati. 
Ciò che rammarica e genera forte rabbia è costatare che per le scelte improvvide e superficiali fatte all’inizio della legislatura, Pordenone ha perso l’occasione di dare concretezza alla realizzazione del nuovo ospedale, vanificando il lavoro che il centrosinistra aveva lasciato in eredità, e bloccando un progetto avanzato che richiedeva solo di essere appaltato. 
Se il centrodestra avesse proseguito sulla strada programmata, oggi avremmo una struttura sanitaria costata molto meno di quella ideata per la Comina e compatibile con la crisi economica già allora in atto. 
Domani all’ospedale di Pordenone ci sarà un’altra inaugurazione, la terza, che riguarda la neurologia, che si sa già versare in una situazione di sofferenza. 
Ciò creerà altre difficoltà per la cronica carenza di personale, senza contare che nella nostra provincia la riabilitazione già è soggetta al disagio di tempi di attesa molto lunghi. 
Se domani Tondo si presenterà all'inaugurazione, siamo proprio curiosi di sentire che cosa dirà!!

Trieste, 6 settembre 2011 

Archivio News

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale