News
Tondo stia attento ai pasticci!

Tondo disattende appieno il dettato del decreto Tremonti sulla riduzione del debito pubblico, cui deve contribuire anche la nostra Regione, ma lo fa non con un’azione giuridica, ma inventando una formulazione empirica che desta più di qualche preoccupazione. 
Infatti, nell’annunciare un’altra riduzione dell’IRAP, dichiara che non procederà a tagli della spesa per settantasette milioni di euro come previsto dal decreto ministeriale per la riduzione del debito pubblico.
In questo modo Tondo raggiunge il duplice obiettivo di abbassare il livello di tassazione da un lato e dall’altro di poter mantenere inalterato il flusso della spesa che gli consente di sperare a qualche politica di sviluppo.
E’ evidente che quest’operazione finanziaria ha senz'altro molti aspetti vantaggiosi, ma è anche fortemente a rischio d’impugnazione da parte del Governo Nazionale, così com’è accaduto per tante altre leggi in passato, e recentemente successo per le norme sul personale, approvate con superficialità dalla Giunta Tondo, e cassate dal Governo.
Una situazione di questo genere, è facile intuire, causerebbe la mancata possibilità di utilizzo di gran parte della finanziaria regionale per il prossimo anno.
Non possiamo inoltre che raccogliere con stupore le dichiarazioni di Tondo che, subito dopo l’approvazione preliminare da parte della Giunta, ha definito la manovra positiva perché premiante delle politiche socio-sanitarie e della casa.
E' necessario infatti smentire questa enfasi che Tondo conferisce alla sua azione politico-finanziaria perchè non corrispondente alla realtà, e soprattutto affinchè non arrivino ai cittadini dei messaggi non veritieri, come nel caso dei contributi per la prima casa, poiché quelli previsti sono appena sufficienti ad assolvere le domande presentate fino a novembre 2011, lasciando totalmente scoperto l’anno 2012, e quindi con l'evidente intento di cancellare la legge regionale che sostiene i cittadini che vogliono realizzare la prima casa.
Sappiamo altresì che per la protezione sociale le risorse disponibili sono molte meno rispetto quelle godibili in passato, procurando molti problemi alla gestione del delicato e sensibile settore.
Sono previste lacrime e sangue anche per l’istruzione, le attività produttive e in particolare le opere pubbliche e la protezione civile che, com’è noto, è l’unica capace di spendere presto e bene per realizzare le molte opere a difesa del territorio e degli abitati.
A fronte di tutto questo, è evidentemente che a Tondo non interessa la concretezza, preferendo annunci, spot e demagogia.
Confidiamo, per tutti questi motivi, che prevalga da parte di Tondo e della sua Giunta l’esigenza di valutare con grande attenzione la finanziaria regionale e tutte le prossime mosse economiche e politiche, affinchè si evitino i pasticci che purtroppo negli ultimi tempi stanno gravando sulla nostra Regione.

Trieste, 04 Novembre 2011

Archivio News

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale