News
A4: aumento del pedaggio stratosferico!

Il governo Monti ha dato il via libera agli aumenti tariffari richiesti dalle concessionarie autostradali, e tra questi spicca quello di Autovie Venete.
Infatti, l'aumento non si limita al 3% come stabilito dal decreto, ma va ben oltre, attestandosi al 12,93%, fra i più alti d'Italia.
La spiegazione è semplice
ed è riconducibile alla politica per nulla lungimirante che la giunta Tondo ha attuato per la realizzazione della terza corsia.
E così mi ritrovo ormai da lungo tempo e puntualmente a dover stimolare e punzecchiare l’attività soporifera e monocorde di Tondo, che testardamente non ha richiesto il cofinanziamento
dell'opera da parte dello Stato per la mania del "fasin di be soi".
Invito quindi il governatore a non fare il virtuoso con le tasche degli altri, quando poi a pagarne le conseguenze è l’intera comunità regionale, ed è oltremodo sciocco non utilizzare per ottusità  le risorse che lo Stato mette a disposizione per le grandi opere infrastrutturali.
Se infatti da un lato sono innegabili i vantaggi dell’opera per l’economia, dall’altro non c’è dubbio che una maggior compartecipazione statale sarebbe vista dalla nostra gente come una compensazione per gli innumerevoli disagi e danni ambientali che l’operazione farà scontare al territorio regionale.
E così siamo precipitati nei più profondi gironi infernali, costringendo Autovie Venete a richiedere pedaggi via via sempre più salati e onerosi, anche per i prossimi anni,
per poter mantenere in equilibrio il proprio piano finanziario rispetto all'imponente mole degli investimenti.
Investimenti che peraltro
paiono già scontare pesanti ritardi rispetto ai crono programmi inizialmente previsti e che, causa anche la pesante crisi finanziaria, sembrano incontrare grosse difficoltà nell'individuazione di
finanziamenti da parte delle banche.
Ma il peggio deve ancora arrivare: infatti questo è appena il
secondo aumento, senza tener conto dei successivi che si profilano da qui al 2017, per un incremento totale superiore al 120%.
E tutto ciò con
il rischio reale che l'opera non venga realizzata, perlomeno nella sua interezza.
Percentuale che diventerà
ben maggiore tenendo conto del sovrapprezzo che dovrà versare il subentrante alla scadenza della concessione (400 milioni di euro) e che sicuramente sarà scaricato sulle tasche delle future generazioni.
E così, con quest’importante opera pubblica rimasta in stallo, la giunta Tondo resterà impantanata nella dantesca palude Stigia, senza alcuna possibilità di “uscir a riveder le stelle”.

Trieste, 31 dicembre 2011

Archivio News

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale