News
Commercio: le gravi responsabilità di Tondo!

La recente decisione di non impugnare la normativa sulla liberalizzazione relativa al commercio mi dà lo spunto per una riflessione di carattere politico sull'operato del presidente Tondo.
Senza entrare nel merito tecnico dell'argomento, osservo che ad inizio legislatura, l'obbligo di assecondare la Lega Nord ha portato il presidente Tondo a spendersi per una "rivisitazione" del calendario delle aperture festive.
Così facendo, ha dettato una linea politica che le categorie economiche hanno recepito, e sulla base della quale gli imprenditori del settore hanno pianificato i propri investimenti.
In corso di legislatura, frizioni interne al PDL (triestino soprattutto) hanno portato all'allontanamento dell'Assessore Rosolen (per compiacere l'on. Menia, che subito dopo ha "ringraziato" transitando nel FLI e lasciando Tondo in mezzo al guado….), e al rimescolamento degli incarichi con l'avvento dell'Assessore Brandi.
Tutto ciò ha portato ad una rivisitazione delle linee guida in materia di commercio, essendo l'Assessore Brandi vicina alle istanze degli imprenditori commerciali triestini, fautori di una politica di liberalizzazione in materia di orari e aperture festive.Ora la direttiva nazionale ha portato allo scoperto la "querelle" tra la Lega (e parte del PDL) e la componente giuliana del PDL. Ovviamente a farne le spese sono gli imprenditori del settore, che non possono contare su linee guida certe e sicure che consentano una programmazione puntuale e su base pluriennale.
Il tutto a causa delle debolezze politiche del presidente Tondo, ostaggio delle correnti interne che, in un delicato momento di crisi, non riesce ad avere autorevolezza per dialogare con le categorie economiche e per stendere un piano di rilancio per il comparto commerciale dell'intero FVG.
L'azione di Tondo è suggerita da logiche di mediazione tra le componenti politiche del centro-destra, e non da una reale pianificazione delle necessità del comparto.
L'operato è debole, non offre risposte concrete condivise da commercianti, e dalle sigle sindacali ed è il frutto non di concertazione tra parti sociali e categorie economiche, bensì degli equilibri instabili della maggioranza, dettati dalla volontà di compiacere frange di elettorato locale in vista delle prossime elezioni.
L'esatto contrario di quanto avveniva con la precedente Giunta Illy, che aveva invece correttamente subordinato l'apertura di nuove piattaforme commerciali all'approvazione di un tavolo di area vasta, composto dalle associazioni di categoria, dalle parti sindacali e dai Sindaci interessati, il tutto in funzione di un rilancio condiviso e del potenziamento del comparto commerciale.

Trieste, 7 gennaio 2012

Archivio News

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale