News
A4: situazione sempre più confusa! Tondo e Riccardi chiariscano!

Si è appreso da notizie stampa che le banche avrebbero manifestato l'intenzione di chiedere garanzie consistenti, per un importo che si aggira sugli 800 milioni di euro sulle azioni di Autovie Venete, condizione per concedere il finanziamento per l’ammodernamento dell’A4. E i dubbi che a più riprese avevamo manifestato in merito all’efficacia dell’operazione in corso ora aumentano ulteriormente, destando forti preoccupazioni.
D’altro canto, se dovesse essere vera la richiesta delle garanzie, sorge spontaneo chiedersi chi s’impegnerà a farvi fronte, in considerazione del fatto che Autovie Venete non è in grado farlo, diventando quindi d’obbligo l’intervento di Friulia Holding, che a sua volta troverebbe una prima difficoltà nei confronti degli azionisti bancari che fanno parte del suo assetto societario.
Fermo restando la nostra convinzione che l’intervento sulla A4 debba essere necessariamente fatto, ancora una volta da un lato rileviamo che l’operazione di finanziamento poteva essere impostata in modo diverso, ovvero chiedendo l’intervento del Governo nazionale e, dall’altro, che si manifestano le perplessità rispetto a quella che dovrebbe essere l’operazione complessiva nel suo insieme.
Ne consegue che gli interventi programmati, per i quali tra l’altro non esiste un nuovo crono programma rispetto a quello presentato ancora dal commissario Tondo nel 2008, non solo subiranno ulteriori e forti ritardi, ma probabilmente sconteranno i problemi derivanti dalle difficoltà nel reperire i finanziamenti.
Non vorremmo che nel silenzio più assoluto, in considerazione del fatto che né da parte della struttura né da Autovie Venete (il cui cda sarebbe gravemente all’oscuro di tutto) si dice nulla, nemmeno a fronte delle notizie di stampa, fosse in realtà in corso un’operazione che andrebbe a rivedere il piano finanziario, riportandolo ai valori e alle modalità di azione previsti dal vecchio piano finanziario elaborato ai tempi della giunta Illy e con il Presidente di Autovie Venete, l’ormai “Riccardiano” Santuz.
Ciò significherebbe che, al di là delle tante promesse fatte, si sarebbero perduti almeno tre anni, durante i quali si è appaltato un solo lotto della terza corsia, mentre il resto, proprio in conseguenza dell’incapacità di agire con la necessaria e dovuta razionalità, sarà destinato a realizzarsi chissà quando.
Senza contare che non ci è dato sapere che fine abbia fatto il decreto firmato dal governo Monti, che pare sia ancora fermo alla Corte dei Conti per la sua obbligatoria registrazione.
E’ chiaro che siamo di fronte a una vicenda che più volte abbiamo definito confusa, e che ora sta manifestando ulteriori lacune e preoccupazioni che tendono ad aumentare giorno dopo giorno.
Avevamo chiesto un mese fa che Tondo e Riccardi venissero in Commissione a illustrarci lo stato delle cose, ma a oggi non si sono presentati. Questo fa capire le loro difficoltà e il loro imbarazzo in merito.
Però, da parte nostra c'è il reitero della richiesta, perché siamo assolutamente convinti che si debba fare chiarezza affinché i cittadini possano sapere come stanno realmente i fatti e quali siano le prospettive!

Trieste, 06 febbraio 2012

Archivio News

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale