News
Tutela dal rischio idraulico sempre più lontana!

Sulla questione riguardante le casse di espansione, cioè zone di terreno indicate dagli organismi competenti per raccogliere le acque in eccesso dei fiumi, al fine di evitare esondazioni non controllate, è bene ricordare che esiste un Piano Stralcio di Difesa Idraulica cogente, approvato con legge dello Stato.
Nel piano sono stati previsti per la realizzazione delle opere di laminazione dei finanziamenti che, in parte sono stati già consumati per il progetto definitivo delle opere di difesa idraulica, mentre altri ancora sono fermi nei capitoli di spesa del bilancio regionale, a suo tempo assegnati dallo Stato.
Circa due anni fa, il centrodestra ha deciso di inventare il laboratorio Tagliamento, strumento che pare essere utile solo a dilazionare le scelte di difesa idraulica per la sicurezza delle popolazioni rivierasche.
Dalla sua creazione, il laboratorio Tagliamento partorisce quattro ipotesi alternative alle opere previste dal Piano approvato dall’Autorità di Bacino dell’Alto Adriatico: la prima è la riproposizione di un’ipotetica scelta, oggetto di discussione in Friuli dal 1975, ovvero la diga di Pinzano; la seconda è un piano di una galleria per trasferire parte delle portate del torrente Fella al torrente Torre; la terza prevede un ponte laminatore a Dignano; infine la quarta, la realizzazione di un canale scolmatore che da sud di Latisana trasferisce parte delle portate di piena in Laguna.
E’ facile intuire come queste due ultime ipotesi siano particolarmente invasive dal punto di vista ambientale.
A questo punto dobbiamo dire che come primo passo è necessario verificare la reale fattibilità tecnico-scientifica e finanziaria di tutte le ipotesi,quindi la Giunta regionale dovrà far propri questi risultati per trasferirli all’Autorità di Bacino di Venezia.
Ne consegue che si dovrà riaprire un nuovo iter per l’approvazione di un nuovo Piano di difesa idraulica, che comporterà un tempo stimato di circa tre anni, a cui se ne aggiungeranno sicuramente altrettanti per rendere il progetto esecutivo, senza che nel frattempo nulla sia fatto per la messa in sicurezza delle popolazioni rivierasche, e in particolare quelle di Latisana.
Senza contare, altresì, dei soldi inutilmente spesi per le fasi di procedura concorsuale per l’affidamento del progetto definitivo delle casse di espansione, ora divenuto carta straccia, stante le altre scelte fatte dalla Giunta regionale.
Ma di ciò se ne potrebbe occupare la magistratura contabile.
A questo punto, s’impone che la Giunta relazioni con urgenza al Consiglio regionale circa l’ipotesi che intende perseguire, con il dettaglio dell’efficacia idraulica della soluzione, della copertura finanziaria e della sua entità, nonché la disponibilità del Ministero dell’Ambiente a riaprire la procedura per l’approvazione di un nuovo Piano Stralcio di Difesa Idraulica e, infine, la garanzia del Ministero stesso a non stornare i 42 milioni di euro che giacciono inutilizzati nelle casse della Regione.
Tutto ciò nella speranza che i cambiamenti climatici, i cui effetti alluvionali sono noti ai più, si dimentichino dell’asta fluviale del Tagliamento, salvaguardando i cittadini rivieraschi.

Trieste, 12 febbraio 2012

Archivio News

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale