News
Tagliamento, si passi dalle chiacchiere ai fatti!

L’Assessore all’Ambiente Ciriani presenta la convenzione fra Friuli Venezia Giulia e Veneto per un importo di 650.000 euro per la progettazione di alcuni argini nella parte bassa del fiume Tagliamento, come se fosse la soluzione esaustiva per la messa in sicurezza delle popolazioni rivierasche da eventuali esondazioni. 
Cita altresì il prezioso lavoro svolto dal cosiddetto Laboratorio Tagliamento, che ha ipotizzato tre idee alternative alla realizzazione delle casse di espansione, senza però dire quale sarà la scelta in base al lavoro svolto dal Laboratorio stesso. 
La verità purtroppo è un’altra, considerato che le opere idrauliche previste dal piano stralcio dell’Autorità di Bacino di Venezia sono rimaste quelle già pianificate e in parte progettate, quali appunto le casse di espansione e il cavrato, canale che ha la funzione di deviare acque nel momento di massima piena, collocato sul versante della Regione Veneto. 
A detta di Ciriani, il prezioso lavoro del Laboratorio Tagliamento per essere davvero significativo dovrà essere recepito dall’Autorità di Bacino di Venezia e dal Ministero dell’Ambiente, altrimenti nulla potrà essere fatto per la tutela degli abitati che stanno a valle di Codroipo. 
Il colpevole ritardo accumulato da parte della Giunta Tondo nel non decidere il da farsi per la sistemazione idraulica del Tagliamento genererà situazioni di grave pericolo per l’inerzia dimostrata in questi ultimi cinque anni, con oltretutto il rischio di perdere i 42 milioni di euro allocati nel Bilancio della Regione, ma di competenza dello Stato, che potrebbe revocare il finanziamento. 
Ricordo ancora l’esistenza dell’accordo di programma con il Ministero dell’Ambiente che prevede tra l’altro la realizzazione delle casse di espansione che, se la Giunta decidesse di non realizzare, dovrà essere modificato per forza. 
La Giunta regionale deve perciò decidersi rapidamente sulla questione perché, diversamente, la melina fin qui fatta sarebbe la dimostrazione più evidente che non c’è la volontà di fare alcunché per paura di assumersi responsabilità in merito. 
Il Piano Stralcio dell’Autorità di Bacino di Venezia è un documento legato all’urgenza per la salvaguardia delle vite umane dalle forti esondazioni, come quella del 1966, che potrebbero ripresentarsi e richiede perciò che l’istituzione Regione faccia il suo dovere, evitando continue ed ingiustificate omissioni molto pericolose. 
I cittadini rivieraschi hanno il diritto di veder difendere i loro territori, le loro abitazioni e soprattutto le loro vite.

Trieste, 17 luglio 2012

Archivio News

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale