News
Terza corsia: il silenzio di Riccardi!

Non è stata ancora digerita la cruda realtà, evidenziata nel corso dell’attività ispettiva doverosamente disposta dai ministeri competenti, che i protagonisti della vicenda della terza corsia ci costringono ad assistere.
Posseduti dalla confusione più totale, dopo che paradossalmente essi stessi, nello scorso luglio, avevano salutato con grande entusiasmo l’arrivo dell’ispettore romano, oggi, diversamente, non ci risparmiano azioni e dichiarazioni sconclusionate.
Da un lato il RUP Enrico Razzini, l’uomo di fiducia del commissario Riccardi, che non trovando per ora argomenti migliori, scarica le responsabilità su Autovie Venete che, a suo dire, aveva l’obbligo di reperire le risorse finanziarie ancora mancanti. Evidentemente dimenticandosi nella fretta di dire che é lui stesso il Direttore Generale di quella società.
Dall’altro il Presidente Tondo che minimizza, dichiarando che le censure mosse dall’ispettore, di cui prudentemente prende atto, fanno il paio con le attestazioni di merito espresse dalla BEI e da CDP.  Noi non ricordiamo alcuna di tali dichiarazioni - e ci mancherebbe altro -.
E' da sottolineare inoltre che gli istituti si sono espressi solo nel merito della bontà del progetto, e non certo sull’irreprensibilità delle spericolate condotte del commissario, orientato più alla ricerca dei processi acceleratori che all’osservanza delle regole, all’interesse della procedura e della speditezza per la realizzazione dell'opera.
Con il risultato oramai inconfutabile che la gestione straordinaria del commissario è stata più lenta di qualsiasi altra di natura ordinaria (vedi crono programmi ampiamente disattesi).
Sterile pure il tentativo di catalogare la vicenda nel novero della battaglia, se non addirittura della persecuzione politica, come affermato pure dal Segretario regionale del PDL, Gottardo, essendo i rilievi mossi dall’ispettore ministeriale del tutto estranei ad argomenti politici, ma piuttosto di natura tecnica e giuridica, rispetto ai quali si attende puntuale risposta. 
Ci sembra poi puerile il tentativo di addossare al centrosinistra la volontà di affossare il progetto della terza corsia, perché tutte le prove del disastro in cui versa la gestione commissariale sono davanti agli occhi di tutti. E, ogni altra considerazione è destituita da ogni fondamento, come risulta dagli atti delle innumerevoli commissioni consiliari regionali che hanno affrontato l’argomento.
Come nelle migliori storie, anche in tutto questo polverone c’è qualcosa che brilla: il silenzio assordante dell’indiscusso regista e protagonista di tutto questo enorme pasticcio, le cui dimensioni restano ancora inesplorate, tanto che rischia di trascinare nel baratro Autovie Venete e l’intera Regione: il commissario Riccardo Riccardi.
Con senso di responsabilità, in tempi non sospetti e in diverse occasioni, abbiamo offerto la disponibilità a dare il nostro modesto contributo a migliorare una gestione che appariva ai più confusa e del tutto inadeguata, dando soluzioni positive alle problematiche emerse. Disponibilità sempre respinta al mittente che, tra l’altro, veniva tacciato “gufo o cassandra”.
E ora non ci rimane altro che rimanere in attesa di conoscere il pensiero del commissario Riccardi, ammesso che il tema lo interessi ancora!

Trieste, 28 ottobre 2012

Archivio News

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale