News
TROPPE AZIENDE IN CRISI!

Dicono che ci sono timidi segnali di ripresa economica. Speriamo siano davvero indicatori di crescita perché , diversamente,  la situazione continuerà a preoccupare non poco sia il mondo imprenditoriale, sia quello lavorativo.
Siamo di fronte a una congiuntura molto negativa, unica nella sua fattispecie, che vede crollare, come fossero birilli, tante aziende anche nella nostra Regione.
Le cronache giornalistiche descrivono ogni giorno la chiusura di tante attività e l'entrata in crisi di altre ancora.
Fortunatamente ci sono anche aziende che continuano a produrre pur combattendo contro le mille situazioni che quotidianamente devono fronteggiare come la soffocante burocrazia, la concorrenza sempre più spietata, gli eccessivi costi dell'energia, la pesante tassazione e molto altro ancora.
Nella nostra provincia, una volta la più produttiva e ricca della regione, le difficoltà non si contano più per le tante crisi industriali presenti.
Dall'Electrolux, all'Ideal Standard, alla Crono spa e purtroppo molte altre ancora, sono nati tavoli fra istituzioni, sindacati e categorie con lo scopo di trovare soluzioni per la salvezza delle attività produttive e dei lavoratori.
Un impegno immane, a volte impossibile, che però mette in luce la volontà' di non mollare la presa, consapevoli che la speranza può salvare le aziende.
E, comunque, la ricerca di soluzioni tampone riduce senz'altro il pesante impatto sociale derivante da costi diversamente di gran lunga maggiori.
Ma non sempre il buon senso prevale, specialmente quando la politica assume posizioni non sempre in linea con la ricerca di salvaguardare i posti di lavoro in equilibrio con i costi sociali!
Di casi in cui una parte della rappresentanza politica gioca sulla pelle dei lavoratori, se ne possono contare anche nella nostra provincia diversamente da quanto accade, ad esempio, a Trieste.
Il rischio che nel pordenonese possano cessare l'attività altri stabilimenti produttivi per la presenza di certi comitati pseudo ambientalisti sostenuti da parti politiche che nella ultima campagna elettorale si sono accordati con loro in cambio del consenso, è più che mai reale.
Opifici che operano nel maniaghese da decenni che hanno sempre investito per ridurre l'inquinamento atmosferico nel rispetto dei parametri delle direttive europee e dello Stato italiano, si trovano oggi nella condizione di scegliere se rimanere dove sono o chiudere i battenti.
Questa sembra una situazione surreale invece, purtroppo, è la triste realtà dei fatti causata dalle continue opposizioni e denunce fatti da determinati comitati.
Diversamente a Trieste dove la ferriera di Servola, acquisita da un nuovo imprenditore, riprenderà la produzione salvando centinaia di lavoratori che diversamente si sarebbero trovati a casa disoccupati.
Evidentemente, a Trieste, la politica ha un'altra visione della società.

 

 Addì, 10 agosto 2013

Archivio News

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale