News
Crisi economica: manca strategia e coordinamento !

La crisi economica si aggrava inarrestabile in Regione, in particolare nella provincia di Pordenone, ove alcun segnale di ripresa è in grado di offrire nuovo ed efficace impulso alle aziende.
I modesti ed isolati segnali di ottimismo arrancano nel trovare un varco, generano piuttosto una visione incerta sull’entità del prossimo futuro, specialmente per le nostre nuove generazioni.
Tante le aziende in seria crisi a rischio chiusura; ogni giorno spuntano nuovi nomi di imprese in difficoltà che vanno a sommarsi a quelle già note, come Ideal Standard, Electrolux, ACC, quelle della zona del mobile, della ZIPR di San Vito e del NIP di Maniago….
Ovviamente, come accade di frequente, mai si menzionano le molteplici micro aziende artigianali che operano per conto delle grandi e medie imprese, che falliscono senza che alcuno (o quasi) se ne accorga: eppure contribuiscono anch’esse alla produzione del nostro PIL regionale.
Gli operatori economici, unitamente alle categorie di rappresentanza, chiedono ripetutamente a gran voce alle nostre istituzioni di promuovere e sostenere iniziative reali ed efficienti per un sano e concreto sostegno finalizzato al superamento delle difficoltà che devono fronteggiare.
Dalla Regione provengono parole rassicuranti, accompagnate da qualche provvedimento legislativo concedente finanziamenti ad implementazione dei fondi di rotazione esistenti; ciò non è però sufficiente per aggredire, sconfiggendola con efficacia, la crisi in atto!
Tanto quanto sembra non siano efficaci le iniziative politiche atte ad affrontare le problematiche delle ristrutturazioni aziendali in corso.
Finalmente, anche qualche esponente della maggioranza regionale se n'è accorto e ha rivolto un pubblico appello alla Giunta regionale, sottolineando la scarsità delle sue iniziative, in quanto prive di una delineata precisa strategia d'intervento ed un indispensabile coordinamento.
Ha ragione da vendere colui il quale denuncia il pericolo di una debacle dell'intero fronte delle crisi aziendali se non si instaura, con solerzia e volontà, un progetto ricco di nuove iniziative capaci di arginare i pericolosi impedimenti del tessuto economico pordenonese.
Pensare rapidamente, ora!
Non fingere di produrre decisioni per poi rinviarle.
Pensare a nuovi strumenti legislativi che puntino all’innovazione, alla crescita, alla riorganizzazione, all’entrata in nuovi mercati, e metterli subito in atto per consentire alle aziende di reagire in modo vincente, valido e duraturo alla concorrenza globale.
E ancor più, c’è la necessità di istituire un tavolo regionale aperto e permanente, che consenta a tutti - Regione, Categorie, Sindacati e Aziende - di fare la propria parte onorando i propri impegni e i propri ruoli in modo unitario ed incisivo.
Diversamente, il lento declino sarà inesorabile.


Addì, 29 agosto 2013

Archivio News

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale