News
A4: AUMENTA IL PEDAGGIO!

Nonostante le rassicurazioni del Presidente della Regione di bloccare l'aumento dei pedaggi o quanto meno ridurne il rincaro, sembrerebbe invece che dal primo gennaio 2014 i cittadini che utilizzeranno l'A4 dovranno pagare la nuova tariffa. 
A onor del vero non poteva essere diversamente perché le quote tariffarie dei pedaggi sono strettamente connesse alla copertura del piano finanziario per la realizzazione della terza corsia. 
Infatti ANAS, Ministero delle Infrastrutture e Ministero dell'Economia non potrebbero fare diversamente se non approvare l'aumento, pena la non realizzazione dell'opera autostradale con le conseguenti criticità che ne deriverebbero. 
E poiché nemmeno i possibili contributi dello Stato (i 130 milioni di euro promessi e gli eventuali altri derivanti dal fondo residui previsti dalla Legge Fare due), sarebbero sufficienti a ridurre o bloccare i costi dei pedaggi, il risultato finale sarà che da domani si applicherà il 12,91% di aumento. 
Non c'è purtroppo null'altro da fare neanche se si dovesse ridurre considerevolmente il piano finanziario di Autovie Venete. 
L'unica strada teoricamente idonea a non aumentare il pedaggio sarebbe il blocco della realizzazione della terza corsia. 
Una scelta politica che determinerebbe da un lato lo sconquasso economico/finanziario della società di Autovie Venete e, dall'altro, creerebbe un collo di bottiglia nell'A4, tale da generare un grave rallentamento al flusso del traffico veicolare sia leggero che pesante. 
E quindi un ingorgo fortemente negativo proprio all'altezza della porta d'ingresso fra l'Italia e l'Europa dell'est. 
Quasi sempre la prudenza deve accompagnare certe dichiarazioni come quelle fatte da certi responsabili istituzionali perché il rischio è di creare inutili quanto deplorevoli false illusioni fra i cittadini. 
Indiscrezione vorrebbero che qualcuno al Ministero delle Infrastrutture stia ipotizzando un aumento ridotto di circa il 50% (non si sa su spinta di chi) in cambio di vaghe promesse in merito a possibili futuri contributi Statali che andrebbero, in qualche modo, a pareggiare i mancati introiti ma è chiaro che se ciò dovesse succedere il piano finanziario di Autovie andrebbe letteralmente nel caos. 
Non a caso lo stesso ex assessore regionale alla viabiltà, ora senatore del PD, rimarca, in una sua nota, che "chi pensasse di disattendere gli impegni presi da Autovie Venete non applicando completamente l'aumento tariffario dell'A4 già scritto nero su bianco nel piano finanziario della concessionaria, nuocerebbe al FVG e alla realizzazione della terza corsia". L'intervento di Sonego tende a rimarcare il tentativo del Ministro Lupi di calmierare con un tetto del 5% gli aumenti dei pedaggi che non riguarderebbero solo Autovie ma é ovvio che questo dovrebbe comportare il via libera alla proroga delle concessioni che attualmente non è prevista dalle normative europee. 



 

 

Addì, 31 dicembre 2013

 

Archivio News

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale