News
Rivedere il servizio idrico integrato!

Il futuro del servizio idrico integrato non sembra poter godere di buona salute. Le condizioni economiche finanziarie con cui sono stati predisposti i piani d'investimento degli ambiti territoriali ottimali hanno messo in luce diverse difficoltà che rendono difficile la loro attuazione. 
Le ragioni sono varie, ma la principale é che detti piani non possono reggersi con la tariffa a carico del cittadino utente. Non lo consente il buon senso per un servizio fondamentale come quello della fornitura dell'acqua potabile alle famiglie e in quanto il patrimonio idrico (acquedotto, fognature e depurazione) é e rimane di proprietà dell'ente pubblico, ergo il Comune. 
Né gli investimenti del settore possono considerarsi iniziative di sviluppo economico se le autonomie locali, la Regione e lo Stato non intervengono direttamente con proprie risorse considerato che oltre alla proprietà in capo al pubblico, la crisi economica non consente più, in alcun modo, di tassare ulteriormente le famiglie. 
Qualora si volesse proseguire nella strada intrapresa in questi ultimi anni,  é evidente che il sistema impostato in applicazione della Legge Galli non potrà almeno in parte reggere. 
Il risultato é che oltre a non fare gli investimenti programmati per nuove infrastrutture del servizio idrico integrato, non si riuscirà nemmeno a fronteggiare le priorità riguardanti le importanti manutenzioni straordinarie alle reti acquedottistiche dirette a ridurre, meglio eliminare, le notevoli perdite di acqua che si verificano specialmente in quelle più datate. 
Una politica lungimirante dovrebbe affrontare il tema in questione per trovare da un lato soluzioni che non impongano altro gravame impositivo sulle famiglie e, dall'altro, per individuare nuovi piani d'intervento con una pianificazione che consenta la realizzazione delle opere d'investimento per una rete idrica, depurativa e fognaria che adegui il sistema sia sotto il profilo igienico-sanitario sia sul versante della razionalizzazione nell'utilizzo dell'acqua . 
Rivedere quindi la legge individuando risorse finanziarie attraverso accantonamenti pluriennali con il concorso del Governo nazionale. 
Una impresa certamente non facile ma che rappresenta una sfida che la politica non può ignorare perché importante per la salute dei cittadini e anche per la tutela dei bilanci delle famiglie interessate all'approvvigionamento idrico. 
Vincere questa sfida consente alla politica nelle istituzioni di cominciare a recuperare quella credibilità di cui oggi non gode.

 

Addì, 13 gennaio 2014

 

Archivio News

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale