News
Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! Se mai ce ne fosse stato bisogno, la sceneggiata che in queste ore si sta svolgendo intorno alla riforma della legge elettorale conferma che nessun attore della politica ha capito i sentimenti che animano gli italiani e il loro desiderio di vedere le forze in campo impegnate in uno sforzo di convergenza su alcune scelte di salvezza nazionale, perché consapevoli del permanere di una crisi che non è affatto risolta. Dentro queste legittime aspettative c’è anche un filone qualunquista che alza le spalle di fronte ai problemi del riassetto del sistema politico-istituzionale. Si tratta di un atteggiamento sbagliato, giacché disporre di un sistema politico e di un’architettura istituzionale funzionali e funzionanti è premessa indispensabile per risolvere tutti gli altri problemi, che altrimenti sono destinati inevitabilmente a marcire.Dopo la rottura che si è verificata dentro il centro-destra ora si sta consumando un’analoga spaccatura nel centro-sinistra, conseguenza di un passaggio interno al Pd che avviene dopo le primarie. Era inevitabile, è l’effetto “vasi comunicanti” che caratterizza il nostro immaturo bipolarismo e che riproduce fedelmente dentro un polo ciò che avviene nell’altro. Si vedrà nelle prossime ore cosa produrrà questo scontro interno al Pd, che sostanzialmente vede in campo tre blocchi: i rottamati (D’Alema, Veltroni, i bersaniani, la sinistra interna), i governativi (Letta, i ministri, un pezzo della vecchia Margherita) – che guardano in entrambi i casi a Napolitano – e i renziani cui interessa andare alle elezioni nella convinzione che così possano conquistare un potere che la sola presa della segreteria del Pd non ha loro ancora concesso. Certo è difficile immaginare che ne possano scaturire le premesse per il ripristino del bipolarismo, tanto più se diversamente maturo rispetto a quello sgangherato del ventennio.E' risaputo che il sindaco di Firenze incarna il desiderio di cambiamento. Ma tra sperare e illudersi c’è una profonda differenza, e bisognerebbe evitare di non riconoscerla. Per questo era opportuno che nel 2012 Renzi non partecipasse alle primarie per la premiership (poi vinte da Bersani) bensì uscisse dal Pd e giocasse la carta di un partito nuovo che rompesse l’improduttivo gioco destra-sinistra sotto cui si mascherava la fin troppo visibile contrapposizione pro o contro Berlusconi. Ed è per questo che, non avendolo fatto, era opportuno che percorresse una strada diversa da quella che poi ha voluto percorrere candidandosi alla segreteria del Pd. Era bene farlo proprio per esaltare questa sua capacità e renderla funzionale ad una vera svolta nella politica italiana. Ora, sarebbe ausoicabile che Renzi, dimostrasse di agire in un determinato modo quale unico uomo politico del momento attuale capace di sopire, o quantomeno non sollecitare ulteriormente, il sentimento di rifiuto generalizzato della politica e di sfiducia assoluta nelle istituzioni che caratterizza quello che ormai è il partito di maggioranza assoluta del Paese. Dovrebbe fare ciò al fine di non dissipare questo patrimonio di valore inestimabile insistendo in questo corpo a corpo dentro il suo (ormai superato) partito.Cosa significa questo oggi in concreto? Quattro cose. Primo: imporre al governo Letta un paio di mosse di natura straordinaria (economia e giustizia) proponendole preventivamente all’opinione pubblica in forma molto diretta. Secondo: definire un sistema politico imperniato su una forza riformista collocata al centro (che è qualcosa di più e di diverso dalla semplice zona geografica dove si collocano i moderati) che marginalizzi sulle ali i conservatori a vario titolo dell’esistente e nello stesso tempo svuoti il serbatoio qualunquista e populista alimentato dal malcontento. Terzo: proporre un legge elettorale e un’architettura istituzionale conseguente. Quattro: lanciare la proposta che il Paese riscriva in modo condiviso le regole del gioco, e di conseguenza delinei un modello di Stato e di società, attraverso una Assemblea Costituente che segni il suo riscatto e la sua rinascita.
Archivio News

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale