News
Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole!

Il caso Electrolux Porcia pone alla politica una serie di interrogativi e di riflessioni per definire una strategia che consenta di salvare una importante attività produttiva che ha, tra l'altro, rappresentato la storia dell'industria pordenonese e del suo sviluppo economico. 
Da questa azienda sono nate molte piccole imprese che, dagli anni settanta in poi, hanno contribuito a realizzare un diffuso tessuto produttivo in tutto il territorio provinciale aumentando il PIL e di conseguenza creato nuova ricchezza. 
Ma oggi, ci si trova di fronte a una crisi industriale legata esclusivamente alla volontà dell'Electrolux di delocalizzare in Polonia per i minori costi del lavoro. 
Una situazione singolare che per la prima volta della storia industriale intende condizionare i lavoratori pena la perdita dei posti di lavoro, di accettare un drastico taglio ai loro stipendi. 
Un ricatto inaccettabile che tra l'altro mette in luce il comportamento quanto meno becero dell'azienda svedese che non intende porre neanche la minima considerazione del rispetto della persona umana e delle ricadute negative nel tessuto sociale del territorio. 
Qualcuno potrebbe dire che l'economia non deve avere sentimenti ma pensare solo al profitto mettendo così a rischio la chiusura dell'azienda. 
Ma ritenere che tale concetto rappresenti la realtà dei fatti significa disconoscere l'esistenza di ben altri fattori che, invece, potrebbero consentire una diversa visione della situazione in essere. Infatti devono essere considerati altri elementi importanti per il mondo della produzione quali i livelli di produttività e di qualità del prodotto realizzato che non possono essere disgiunti dal fattore costo del lavoro. 
È, quindi,  sul Cuneo fiscale che il Governo nazionale deve metter mano per ridurne il costo complessivo di produzione se si vogliono raggiungere gli obiettivi di maggiore competitività. 
Si rende quindi necessario capire se c'è la effettiva volontà del Governo nazionale e della Regione d'intervenire per salvare Electrolux Porcia come accadde nel passato con la Zanussi quando tutte le forze politiche congiuntamente a quelle di Governo predisposero un piano di sostegno per la grande azienda con i risultati positivi che tutti conoscono. 
Oggi perché per il settore dell'elettrodomestico si vuole a tutti i costi delocalizzare mentre per Electrolux professional di Vallenoncello non si frappongono problemi di sorta? 
Ed é proprio in virtù di quanto succede a Vallenoncello dove la stessa proprietà svedese continua a produrre senza porre qustioni di alcun genere, che sarebbe bene comprendere perché non viene riservato lo stesso trattamento anche per Porcia.

 

Addì, 29 gennaio 2014

Archivio News

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale