News
Bisogna fermare la mattanza aziendale!

Non é solo la crisi economica che colpisce le aziende a rendere drammatica la situazione industriale e occupazionale ma anche le attuali procedure concordatarie fallimentari fanno la loro parte, acuendo il già forte disagio sociale esistente nel Paese. 
Quanto sta accadendo si verifica anche nella nostra regione il cui territorio presenta un elevato numero di fabbriche che stanno chiudendo le loro attività. 
Ne consegue che nel tentativo di salvare il salvabile (produzione e occupazione) politica, istituzioni, sindacati e lavoratori cercano in tutti i modi di concordare con le aziende la rimodulazione dei loro piani industriali anche rivedendo parte dei livelli occupazionali e le retribuzioni, pur di rendere nuovamente vitale il tessuto produttivo. 
Purtroppo, quasi mai, ovvero non se n'é mai vista una risollevarsi con il concordato, si raggiungono l'obiettivo di salvare le aziende come nel caso di quelle che nel nostro territorio e segnatamente nel pordenonese, rischiano il peggio facendo naufragare qualsiasi prospettiva di continuità. A volte, sorge forte il sospetto che dietro a molte crisi aziendali ci sia un disegno perverso. 
Infatti i concordati in continuità se da un lato danno speranza di una ripresa dell'azienda, dall'altro, come spesso accade, penalizzano fortemente le piccole e micro imprese che perdono i crediti vantati, entrando a loro volta nello spettro fallimentare. 
E, come non bastasse, con la nomina del commissario della procedura e nel caso di fallimento, l'azienda passa ad altro soggetto imprenditoriale che oltre ad acquisirla con poche risorse, presenta un nuovo piano industriale riassumendo una parte minima di personale a cui attribuisce solo il salario d'ingresso. 
Oppure si verificano altre situazioni paradossali utilizzate da aziende che dopo aver fruito di tutti gli ammortizzatori sociali possibili, affittano agli amici, cambiano il codice ateco aziendale, procedono a una minima ricapitalizzazione, presentando un nuovo piano di rilancio industriale che prevede qualche taglio al personale e si riprendono nuovamente gli ammortizzatori sociali. 
Bisogna fermarli prima che aumentino i debiti e gli organi giudiziari preposti ai controlli vadano in quelle aziende che oltre a tutto il resto e non pagando gli stipendi, fanno concorrenza sleale ai competitor che pagano regolarmente stipendi, contributi, ecc.. 
Da un lato l'azienda sfrutta tutto ciò che il pubblico, l'INPS in questo caso, può dare sul versante degli ammortizzatori ma, dall'altro, non garantisce continuità produttiva. Ne consegue che si renderebbe assolutamente necessario riscrivere le regole del lavoro e le procedure fallimentari, ormai a maglie larghe, dopo le modifiche imposte da Berlusconi, prive della responsabilità civile e morale che l’imprenditore dovrebbe avere e, contemporaneamente, l'INPS che scorpori la previdenza dall'assistenza per evitare la messa in crisi del sistema pensionistico. 
Così facendo sarà possibile da un lato ridurre di molto il rischio di perdere le pensioni in pagamento e quelle future e, dall'altro, la mattanza delle aziende sane e degli Istituti Previdenziali, Inail, Agenzia dell’Entrate a cui oggi stiamo assistendo impossibilitati di fare qualcosa per evitarlo. 
Una mattanza che colpisce le aziende sane a causa dei finti concordati utili a “ripulire” dai debiti l’azienda poco virtuosa. Poco virtuosi sono anche gli elevati compensi dei Commissari Giudiziali e dei Liquidatori (dai 70.000 ai 200.000 mila euro per ogni procedura), tutti a carico dei creditori……………. 
Far finta di niente per non cambiare questa situazione, significherebbe, oltretutto, continuare a scaricare sul fronte dell'ordine e sicurezza pubblica tutte le tensioni sociali che si stanno accumulando.

 

Addì, 06 febbraio 2014

 

Archivio News

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale