News
Coperta corta per Autovie Venete!

Dopo aver appreso dalla stampa che la CAV, ovvero la società che gestisce il Passante di Mestre, ha deciso di applicare gli sconti sui pedaggi di propria competenza in base all'accordo che sarebbe stato definito tra l'AISCAT e il Ministro Lupi, dopo l'incontro di giovedì scorso a Roma, sarebbe opportuno capire se anche Autovie Venete è in procinto di applicare la stessa scontistica che andrebbe, in effetti, a rispondere alle esigenze sollevate da molti utenti dopo i recenti rincari delle tariffe. 
Al riguardo, dopo le dichiarazioni dell'Amministratore delegato, Castagna, il quale ha detto che la società starebbe esaminando le modalità di applicazione dello sconto, al di la del fatto che gli sconti per i pendolari sarebbero di fatto utili, c'è anche il rovescio della medaglia, vale a dire come e che tipo di effetti avranno gli stessi sul piano finanziario della concessionaria che è attualmente in fase di revisione. 
Come più volte evidenziato, non vorrei che si applichi la teoria della coperta corta ovvero se si applicano gli sconti, da un lato ci saranno meno opere visto e considerato che pur a fronte dei continui viaggi e incontri romani, la Presidente della Regione nonché Commissario della terza corsia, non ha finora ottenuto alcun risultato concreto in termini economici per garantire la Autovie Venete. 
D'altro canto i 150 milioni della Cassa Depositi e Prestiti erano già stati a suo tempo preventivati e servono a coprire i cantieri attualmente in essere, mentre i preannunciati 130 milioni della legge di Stabilità, di cui non si ancora nulla, sono purtroppo la classica goccia nel mare che a poco servono per poter proseguire sul piano della realizzazione delle opere previste. 
A questo punto delle due l'una: o si trovano davvero interventi finanziari importanti che possano entrare nelle casse della società (d'altro canto i 130 milioni del Governo non a caso finirebbero in quelle della Regione che dovrebbe poi trasferirli ad Autovie anche se non si sa come) o, inevitabilmente, a soffrirne saranno le opere che erano già state inserite all'interno del piano finanziario della concessionaria che non riguardano soltanto la realizzazione della terza corsia ma anche altri interventi di ammodernamento e per la sicurezza dell'A4 (vedi ad esempio la prevista realizzazione di ampliamenti dei parcheggi per i camion nelle aree di servizio voluti dalle Prefetture). 
Sarebbe quindi utile che sia la società che la stessa Presidente della Regione chiariscano al più presto questi che sono dei veri e propri punti oscuri onde evitare inutili promesse che poi, di fatto, potrebbero non avere alcuna concretezza.

 

Addì, 10 febbraio 2014


 

Archivio News

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale