News
Comparto unico: tutti contro tutti !

E ora é nato un dibattito sulla questione dell'entità degli stipendi dei dipendenti regionali e del relativo comparto unico che a detta di qualcuno sono maggiori di quelli comunali. Una discussione che non fa altro che acuire le distanze fra cittadini e istituzioni facendola diventare stucchevole in quanto non coglie il motivo vero per il quale non si é dato corso a una programmazione che dia completezza al disegno che diede vita alla equiparazione del trattamento giuridico ed economico del sistema delle autonomia locali con la Regione.
Il comparto unico nasce, com'é noto, per rendere più efficiente i servizi demandando alle autonomie locali competenze e risorse in capo alla Regione lasciando a quest'ultima compiti legislativi e di indirizzo.
Proprio in virtù della nascita del comparto unico che, giova ricordare risale ai tempi della Giunta Cruder e solo con l'avvento del governo Illy (2003/2008), si approvarono le leggi di programmazione con le quali vennero attribuite le prime nuove competenze alle Provincie e ai Comuni.
Successivamente sia con i Governi Tondo in particolare, sia con l'attuale c'é stata una inversione di rotta per le politiche di decentramento che hanno sostanzialmente interrotto il disegno di snellimento della Regione da un lato e, dall'altro, il blocco dei trasferimenti di finanziamenti e competenze al sistema locale per rendere più efficienti i servizi in favore dei cittadini.
Quindi il problema non é tanto quello relativo al trattamento economico del personale dei due livelli di governo che é pressoché uguale, fatti salvi i benefici agevolativi per i regionali, frutto di vecchie intese, bensì di riavviare rapidamente una politica federalista che purtroppo é stata ibernata forse a causa di precise scelte politiche del centro destra nella precedente legislatura o, come sta accadendo con il Governo Serracchiani, dall'assenza di un preciso disegno di riforma del sistema delle autonomie locali.
Perciò, si tratta di definire il tema del rapporto Comuni-Regione riavviando le politiche interrotte nel recente passato che oggi stanno mettendo in evidenza i tanti effetti negativi prodotti proprio in virtù della stagnante inerzia di scelte capaci di rimuovere le negatività evidenziate sia sotto il profilo finanziario che organizzativo.
Riavviare rapidamente il processo di decentramento consentirà la mobilità che il comparto unico ha puntualmente definito.
La gente preferirebbe che gli uffici funzionassero bene dando certezza sui tempi degli iter amministrativi e che gli eletti operino facendo leggi che sburocratizzino e semplifichino le procedure consentendo ai dipendenti pubblici di rispondere rapidamente alle diverse istanze. Solo così sarà possibile per ognuno assumersi la propria responsabilità. Diversamente ci saranno solo polemiche che sfoceranno con l'inizio di una guerra fra dipendenti pubblici. 
Quindi, nell'interesse dei cittadini, la politica regionale faccia tutto l'indispensabile per risolvere questi problemi!

 

Addì, 13 febbraio 2014

Archivio News

2020

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale