News
La politica di Tondo ha svuotato le casse delle partecipate!

Se fosse vera la notizia che le banche che nel 2005 avevano investito 150 milioni di euro in Friulia (i 120 erano stati ipotizzati ma poi aumentati di 30 milioni di euro), intendono ora convertire le loro partecipazioni azionarie in azioni di Autovie Venete, ci si troverebbe di fronte a un nuovo scenario molto preoccupante sia per le sorti della finanziaria regionale sia per Autovie Venete che si troverebbe ad affrontare una ulteriore difficoltà oltre a quelle relative all'intricata questione della terza corsia. 
Giova ricordare che l'ingresso delle banche in Friulia consentì alla Regione di implementare i fondi dei vari filoni legislativi con risorse fresche che risultarono molto utili alle imprese del territorio per avviare nuove investimenti senza i quali avrebbero sofferto sul piano della competitività. 
Ma oggi, il fatto che le banche vogliono andarsene fa emergere con chiarezza come la gestione di Friulia nell'ultimo quinquennio sia stata poco attenta nel valutare con attenzione gli interventi fatti nel capitale sociale di diverse aziende e nella verifica dell'andamento delle loro attività. 
Il risultato negativo dell'operatività di Friulia dimostra come siano state poco lungimiranti gran parte delle scelte fatte e che per tale ragione hanno generato perdite di decine di milioni di euro svuotando le casse della stessa finanziaria. 
È evidente, quindi, che la scelta delle banche di optare per l'acquisizione delle azioni di Autovie Venete causerà una perdita di autorevolezza della Regione che si troverà con circa il venti per cento in meno della sua partecipazione. 
E ciò si ripercuoterà negativamente nella trattativa che Autovie Venete farà con gli istituti bancari per il finanziamento della terza corsia. 
Una situazione molto grave e preoccupante a cui si aggiunge l'assoluto silenzio di Friulia a cui si aggiunge quello della Regione che allo stato attuale sembrerebbe lasciare al loro destino le sorti delle sue partecipate che invece dovrebbero essere strumenti operativi utili a supportare le imprese per il rilancio dell'economia. 
Questa nuova condizione data dalle scelte che le banche potranno fare uscendo da Friulia mettono ancora una volta in luce come sia stata profondamente sbagliata la politica dell'allora governo Tondo che con ostinatezza ha preteso di “fare da solo” rinunciando persino a chiedere finanziamenti al governo nazionale per la cocciutaggine nel dimostrare che la Regione ha le risorse per essere autosufficiente. 
Un atteggiamento poco incline al buon senso che ha generato un forte indebitamento della Regione e di Autovie Venete che ora si troverà in una situazione ancor più negativa che potrebbe compromettere la costruzione della terza corsia con il risultato di farla diventare un'opera incompiuta.

 

 Addì, 19 febbraio 2014  

 

Archivio News

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale