News
Il pasticcio dell'Italicum !

Il punto principe del programma del neo Presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, é la legge elettorale che avrebbe dovuto essere approvata entro la fine del mese di febbraio così come aveva promesso di fare. Ovviamente quell'impegno, come si sa, non é stato assolto. Poco male perché la complessità della materia elettorale può giustificare un posticipo per la sua approvazione che ci auguriamo, però, sia il più breve possibile.

Ma stante le molteplici discussioni che si stanno facendo su questa proposta di legge da parte dei partiti della maggioranza e all'interno del PD, sembrerebbe che al momento abbia vinto chi non vuole che la riforma si faccia ora. Infatti l'idea di voler approvare il nuovo sistema elettorale (l'Italicum) solo alla Camera dei Deputati in attesa di fare la riforma Costituzionale per il superamento del bicameralismo, fa si' che resterebbe in vigore per l'elezione dei senatori il sistema di voto uscito dalla sentenza della Consulta.

In questo modo si voterebbe con il sistema maggioritario per la Camera con l'aggiunta del ballottaggio mentre al Senato con il sistema proporzionale. E questa proposta arriva da parte di chi si oppone alla approvazione dell'Italicum per entrambi i rami del Parlamento. Infatti l'argomento utilizzato é che un sistema eletorale a due turni potrebbe produrre maggioranze diverse tra Camera e Senato. Da qui la convinzione che é meglio lasciare l'Italicum alla Camera e il proporzionale della Consulta al Senato. Ovviamente questa soluzione produce la totale ingovernabilità.

È chiaro che la vera ragione di questa manovra del Parlamento é quella di non dare a Renzi un sistema elettorale con cui puntare alle elezioni anticipate a suo piacimento. Renzi ha promesso ai deputati di andare a votare nel 2018 e quest'ultimi vogliono essere sicuri che mantenga l'impegno. Dopo che Renzi ha deciso di approvare l'Italicum solo alla Camera si é capito che non andrà a votare con la sua legge elettorale perché sarà approvata solo a metà e quindi inutilizzabile perché farla solo per la Camera significa non fare la riforma elettorale. E quindi nuove elezioni diventeranno possibili solo con la riforma del Senato (sua cancellazione) che non si quando potrà essere fatta.

E allora perché Renzi ha accettato questo compromesso? Forse ha capito di non avere i voti per far passare la riforma. Di fronte all'eventualità di uno scacco ha preferito incassare l'approvazione di un Italicum dimezzato per poter dire che comunque una riforma è stata fatta. Un'altra possibile spiegazione è che in fondo per lui avere o non avere un sistema elettorale pronto all'uso interessa poco. La sfida vera è quella di fare le riforme, di realizzare il cambiamento che la gente si aspetta. L'aver rassicurato i parlamentari, rinunciando alla pistola del nuovo sistema elettorale, forse gli consentirà di lavorare meglio con loro. Sono due spiegazioni plausibili e non reciprocamente esclusive. Intanto nell'attesa di vedere se la seconda sarà quella buona ci teniamo il pasticcio dell'Italicum dimezzato.


Addì, 06 marzo 2014

 

Archivio News

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale