News
Ziac: a disfare si fa presto !

Nell'agosto del 2011 é stata chiusa l'attività dell'Autorità di Bacino del FVG e nell'aprile del 2012 stessa fine ha fatto la struttura del Commissario delegato per il SIN della laguna di Grado-Marano. 
Dal 2013 é agonizzante l'attività del Consorzio Industriale Aussa Corno al punto che é in atto un'accesa discussione di una sua possibile chiusura. A fronte di questa situazione i risultati sono il blocco dei dragaggi utili ai traffici di Porto Nogaro, alla pesca di Marano Lagunare, al diportismo nautico in laguna. 
Sono anche bloccate le attività di bonifica nello stabilimento Caffaro a Torviscosa e ora bloccati anche gli investimenti in Aussa Corno. 
Analizzando con maggiore profondità gli accadimenti emerge che la gestione del Consorzio industriale dell'Aussa Corno é in affanno sia per problemi finanziari legati agli investimenti fatti nel passato ma anche causa la grave crisi economica. 
La gestione Commissariale della Caffaro non é riuscita, a quasi cinque anni dal suo inizio, a restituire neanche un euro ai creditori; a bonificare neppure un metro quadrato di aree inquinate; a far insediare alcuna azienda; tantomeno si conoscono le spese per la gestione della struttura commissariale. 
Anche la Regione ha la sua quota di responsabilità per non essere allo stato attuale capace di produrre il Protocollo di Grado Marano (previsto da legge nazionale del 2001 e per il quale era stato previsto che l'ARPA FVG realizzasse le caratterizzazioni dei sedimenti lagunari, completata solo a fine 2012) e, soprattutto, a non definire ancora dove conferire, o, se invece sottoporre a trattamento, i sedimenti inquinati da mercurio, da dragare in laguna. 
I Governi Tondo e Serracchiani sono gli artefici di questi catastrofici risultati che hanno portato a disporre di risorse economiche per dragare i sedimenti inquinati senza riuscire a spenderle (circa 25 milioni di euro), poi revocate dalla Giunta Serracchiani a seguito della cessazione della gestione commissariale del SIN Grado Marano e riassegnate poi alla Direzione centrale per la viabilità, porti e trasporti della Regione. 
Nel dicembre 2013, è stato annunciato il riavvio dei dragaggi per gennaio 2014, mentre si apprende, intanto, che i lavori non saranno iniziati prima di maggio 2014 e che, anzi, dovrà essere redatto ancora uno studio morfologico ambientale (vedasi delibera della Giunta regionale 367 del 27 febbraio 2014). 
Si é inoltre in attesa di un progetto sostitutivo a quello del commissario SIN della Lagura Grado-Marano, da predisporre da parte del Commissario Straordinario della Caffaro, dal quale, dopo oltre un anno, si sta ancora aspettando non gli interventi ma le integrazioni al progetto. 
Peraltro si é in attesa da oltre un anno anche dell'accordo di programma da siglare tra la Regione FVG e il Ministero dell'Ambiente relativo alla bonifica all'interno dell'area Caffaro. 
E, infine, la Regione provvede a revocare finanziamenti già concessi al Consorzio Industriale di 38/40 milioni di euro finalizzati a realizzare opere di bonifica e di infrastrutturazione nell'area dell'Aussa Corno. Sarebbe interessante sapere dove saranno ridestinati questi soldi e per fare quali opere visto, tra l'altro, che sembra si voglia liquidare il Consorzio Industriale. 
Insomma, incapacità, omissioni, annunci e tagli sono gli unici risultati cui tristemente assistiamo. Ovviamente per quanto concerne le proposte operative per l'oggi e il domani, constatiamo che non c'é neanche l'ombra!

 

Addì, 07 marzo 2014

Archivio News

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale