News
La Regione rimarrà senza soldi !

Oramai sono in tanti che si preoccupano di tutelare l'Autonomia e la Specialità della nostra Regione proprio in virtù dell'imminente modifica del titolo quinto della Costituzione da parte del Parlamento. 
Anche il Consiglio regionale ha approvato una mozione bipartisan sull'argomento che sarà molto utile quale supporto politico nell'ambito della discussione che, prima o poi, dovrà essere affrontata in sede nazionale. 
Ma nonostante queste iniziative promosse dalle varie forze politiche regionali, pur condividendone la volontà di preservare le storiche prerogative Statutarie della Regione ancor oggi di grande attualità, non sono sufficienti a garantire la tutela delle aspettative di ognuno. 
Infatti, il rinnovato riconoscimento di specialità e autonomia non é esaustivo se continuerà l'emorragia finanziaria a cui stiamo assistendo delle entrate della Regione, come anche dei notevoli tagli alla spesa imposti dal Governo nazionale. 
Centinaia di milioni di euro in meno al bilancio della Regione dovuti alla crisi economica da un lato e alla riduzione di spesa di altrettanti milioni di euro dall'altra, hanno ridotto al minimo la possibilità di incidere nei vari settori produttivi del territorio. 
Ed é proprio questa situazione finanziaria assai negativa che introduce il tema di come recuperare le tanti denari perdute e oltre tutto come evitare che ci siano imposti altri provvedimenti Statali coercitivi che porterebbero la Regione, nel giro di un paio di anni, alla paralisi più totale! 
E, di fronte alla gravità della situazione in atto, sembrerebbe che chi, in primis, dovrebbe agire, non si preoccupi più di tanto di queste importanti questioni. Anzi, anche in occasione della ultima richiesta avanzata dal Governo nazionale di procedere a nuovi tagli alla spesa (sanitaria, sociale, etc., etc.) il Presidente della Regione ha detto che é giusto contribuire all'abbattimento del debito pubblico statale. 
Un atteggiamento che ha dell'incredibile a cui si aggiunge l'inerzia che si evidenzia nella trattativa Regionale con il Governo nazionale, relativamente a molte altre problematiche finanziarie da risolvere come, ad esempio, il patto Tremonti-Tondo che costringe la regione a versare 370 milioni annui al fondo nazionale per il federalismo fiscale, mai nato. 
Quindi parlare della tutela delle nostre prerogative non é sufficiente se la Regione dovesse pagare, tra ulteriori tagli e minori entrate, un salasso di un miliardo e duecento milioni all'anno a partire dal 2015. 
Considerato che la Presidente della Regione sembrerebbe avere forti entrature politiche a livello nazionale, sarebbe quanto mai opportuno che si attivasse rapidamente per tutelare le legittime esigenze della nostra Regione. 
Speriamo che presto Serracchiani “batta un colpo” perché, diversamente, non rimarrebbe altro che chiudere la Regione FVG.

 

Addì, 08 marzo 2014


 

Archivio News

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale