News
Non é rinunciabile il diritto alla salute !

Non era mai successo, nel passato, che si tagliassero oltre 120 milioni di euro in un anno alla sanità senza, peraltro, nessun indirizzo politico e di programmazione su dove intervenire con i tagli. Quindi, in Regione si sta profilando una situazione preoccupante tanto da mettere a rischio conquiste sociali che hanno permesso a tutti i cittadini di accedere all’assistenza sanitaria secondo il principio dell’uguaglianza al trattamento. 
Un obiettivo perseguito dalla politica italiana e regionale che nel passato ha sapientemente impostato un servizio sanitario, unico nella sua concezione di pianificazione territoriale, capace di rispondere alle esigenze di salute per tutti i cittadini, a partire dai meno abbienti. 
Un modello che è stato riconosciuto essere fra i più evoluti al mondo diventando riferimento per altri Paesi europei. Una conquista importante che è stata sempre tutelata e potenziata per migliorare la qualità dei servizi offerti grazie ad un'organizzazione sanitaria improntata all'efficacia. 
Ma ora, si profila un futuro preoccupante, soprattutto dopo il manifestarsi di iniziative politiche dirette unicamente a tagliare la spesa sanitaria regionale senza una benché minima strategia. Infatti, nulla s'intravvede all'orizzonte per una riforma che sappia impostare un nuovo sistema che non si limiti ai soli tagli lineari che nulla di positivo possono dare. 
Nella nostra Regione di politiche socio-sanitarie non si vede nemmeno l'ombra, ma in compenso si sentono prepotentemente le riduzioni di spesa causa le consistenti minori disponibilità finanziarie a cui è certo ne seguiranno altre di ben maggiore importo. 
E pur di fronte alla difficoltà di gestione già lamentata dai diversi portatori d'interesse, il governo regionale si limita a relegare la risposta con un laconico "presenteremo una riforma a fine anno". 
I nuovi tagli che il governo nazionale imporrà alla Regione e il silenzio assordante sulla riforma sanitaria regionale, pongono vari interrogativi sul tipo di assistenza sanitaria che si intende garantire ai cittadini. 
Il pensiero immediato è cosa succederà ai tanti servizi offerti ai cittadini e, vista la situazione attuale e le dichiarazioni d’intenti di componenti della Giunta, cresce il timore fondato di un colpo di spugna al principio della garanzia di accesso alla salute per tutti. 
E, purtroppo, il rischio che ciò accada e' concreto più che mai perché manca un'idea, un disegno e una precisa strategia che sappia contrastare tale evenienza. Ritardare la presentazione di un piano di riforma porta all'acuirsi di una situazione che già oggi risente di forti difficoltà nella gestione della sanità. 
Gli operatori sanitari lo stanno già denunciando ma, purtroppo, nulla accade da parte di chi ha responsabilità politiche come il Governo regionale. 
Continuare di questo passo, significa creare una nuova realtà sociale nella quale chi ha disponibilità finanziarie potrà utilizzare il servizio sanitario, mentre coloro che ne sono privi non potranno curarsi, penso in modo particolare alle migliaia di anziani. 
Quindi, se da parte della Regione non ci sarà un immediato cambio di passo, la nostra sanità farà un balzo indietro nel tempo adeguandosi al modello ingiusto degli Stati Uniti d'America. 
Ancor peggio, la Regione sarà la causa della cancellazione di uno dei più importanti diritti: l'assistenza sanitaria uguale per tutti i cittadini. Una conquista alla quale non si può assolutamente rinunciare perchè la nostra salute (come il nostro tempo) é risorsa preziosa che purtroppo non riconosciamo e apprezziamo fino a quando non l'abbiamo perduta, o ancor peggio se danneggiata o trascurata a causa della malasanità. Diritto ineludibile, il primo, insostituibile. 
Nessuno dovrebbe sfregiarlo: questo gli eletti dovrebbero garantire a tutti i cittadini!

 

 

Addì, 12 marzo 2014


 

Archivio News

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale