News
TORSIONI A SINISTRA

Ancora una volta sono le questioni interne alla sinistra a condizionare il dibattito politico-economico. Come dimostra il congresso della Cgil e la disputa che si è aperta tra Camusso, Landini e Renzi. Ma ancora una volta, si tratta di contorsioni ideologiche che non approdano a nulla di costruttivo.

Per esempio, ha ragione Landini quando dice che se il sindacato non capisce che c’è una crisi della rappresentanza sociale, finirà per fare la fine dei partiti. Ma ha torto quando suggerisce come rimedio la vecchia ricetta operaistica. Lo stesso leader della Fiom ha ragione quando dubita dei progetti industriali della Fiat e della buona fede di Marchionne ma ha torto nel momento in cui nega la necessità di un cambiamento radicale sia delle modalità di organizzare il lavoro sia di strutturare le relazioni sindacali. Il fatto che Marchionne non sia affidabile nulla toglie al fondamento di quanto egli rivendichi come necessario per rilanciare la produttività delle Fiat (e delle imprese in generale).

Allo stesso modo, ha ragione la Camusso ad osservare che in Italia è in atto quella che lei ha chiamato “una torsione democratica”. Ma ha torto a farla discendere dalla volontà di Renzi di stabilire un rapporto diretto con la società, saltando l’intermediazione delle parti sociali. I danni alla democrazia sono causati dallo spappolamento del sistema politico e istituzionale, il quale è generato dal populismo montante, da cui deriva il “non governo” del Paese. Renzi, del populismo, ne è certamente un interprete, ma non più di quanto lo sia la Camusso e in generale la sinistra sindacale. Certo, gli stili sono opposti, ma pur non piacendomi per nulla quei difetti del presidente del Consiglio considero un male minore – il populismo in salsa riformista di Renzi che quello espressione del conservatorismo di sinistra della Camusso. La leader della Cgil si adombra perché il segretario del Pd non se la fila e per di più flirta con Landini? Lo stani con proposte di cambiamento, invece di rinchiudersi in una difesa, peraltro sempre meno possibile, dell’esistente, come ha fatto sulla riforma Poletti della riforma Fornero.

Di converso, ha ragione Renzi quando evoca la necessità di voltar pagina lasciandoci alle spalle vecchi riti come quella della concertazione, che si è sempre tradotta in una paralizzante sequenza di diritti di veto. Ma ha torto a pensare che il primato che la politica deve riconquistare equivalga alla sua autoreferenzialità e lo si acquisisca negando il valore della mediazione e punendo i corpi intermedi. Tanto più se alla base dell'acquisizione del consenso c’è un uso spregiudicato del populismo (gli 80 euro) e non una dimostrata capacità di realizzazione delle politiche giuste. Come, per esempio, un serio piano di investimenti in conto capitale, finalizzato a rilanciare l’economia e riassorbire disoccupazione, derivante da un progetto di politica industriale e dalla definizione di un nuovo modello di sviluppo, per sostenere il quale le risorse derivino da una messa a frutto del patrimonio pubblico e da una chiamata a concorrere di quello privato.

Insomma, la sensazione è che lo scontro in atto sulle politiche del lavoro sia la risultante della guerra intestina al Pd e alle sinistre, sulle identità e sulle aree di influenza, più che una pur lacerante discussione di merito. Di cui, invece, ci sarebbe un bisogno estremo. Perché la guerra a sinistra e la rincorsa a chi è più populista privano il Paese – già orfano della destra e privo di un centro significativo – di una capacità di analisi seria dei problemi e di una non meno ponderata serie di risposte, fatte di scelte vere e non di annunci mediatici. Specie se i meccanismi di scomposizione della base sociale innescati dalla recessione e dalla diffusione della sfiducia dovessero procurare al Paese, come è molto probabile che sia, una torsione molto più grave di quella che già ha subito.

Non vedo l’ora che sia il 26 maggio e si cominci a fare sul serio.

 

Addi, 10 maggio 2014

Archivio News

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale