News
Salvare Electrolux non basta! Meno male che la vertenza Electrolux si è chiusa positivamente, assicurando ancora lavoro a tutti i dipendenti con una prospettiva di continuità data dal piano industriale condiviso dalle parti sociali, categorie e dalle istituzioni. Un risultato importante che consente alla grande industria pordenonese di rimanere sul territorio salvaguardando anche l'indotto con tutta la sua occupazione. Un esito positivo dovuto all'impegno di tutti con il governo nazionale che ha operato con responsabilità attivando tutti gli strumenti disponibili per il sostegno di Electrolux. Quindi, lavoratori, RSU, sindacati, unindustria, provincia, comuni e regione, ognuno per la propria competenza, hanno saputo lavorare unitariamente per scongiurare la chiusura dell'azienda. Perciò oggi si può affermare che l'obiettivo è stato raggiunto con la soddisfazione di tutta la comunità regionale. Ma, purtroppo, come a volte accade in queste circostanze, non sempre tutto fila liscio. Si salva Electrolux ma altre aziende come la Domino di Spilimbergo sono costrette a chiudere i battenti. Ideal Standard, invece, continua a combattere nella ricerca di una soluzione anche quando quasi tutto sembra perduto. Per la Domino inizia una nuova fase nella speranza che qualche imprenditore si presenti per rilevarla dalla gestione fallimentare con tutti i rischi che potrebbero affacciarsi nel caso in cui si concretizzasse questa probabilità. Comunque, ciò nonostante, sarebbe positiva la ripresa dell'attività ancorché a regime ridotto e con un taglio al numero dei lavoratori. Per Ideal Standard l'ipotesi é che una cooperativa di nuova costituzione rilevi l'attività dando lavoro a circa la metà degli attuali dipendenti. E anche questa soluzione sarebbe auspicabile pur di non perdere la presenza di questa storica azienda e di tutta l'occupazione. Ma non tutto è oro ciò che luccica e la preoccupazione che non ci sia piena compatezza fra tutte le parti in causa, é uno dei motivi che crea allarme. Infatti, alcune storture si sono già notate anche nel corso della vertenza Ideal Standard. Non si comprende ad esempio se nell'ambito del governo regionale ci sia tutta quella compattezza che ci dovrebbe essere, perché non sempre la presenza dell'assessore regionale alle attività produttive ha dimostrato incisività essendo di fatto oscurato o meglio sostituito dalla esclusiva presenza della Presidente. Tanto lo si è visto anche a Roma in occasione della firma dell'accordo per Electrolux dove spiccava l'assenza dell'assessore diversamente dalla rappresentanza del Veneto con il suo Presidente e l'assessore Donazzan che invece c'era. Se l'assessore regionale alle attività produttive ha un peso eccessivo per le troppe deleghe a lui attribuite, o non è adeguato a ricoprire quel ruolo lo si sostituisca, altrimenti, il rischio è che non faccia nulla costringendo la Presidente, già molto impegnata, a supplire le sue carenze. Nell'interesse dei lavoratori e dell'economia del territorio, meglio sarebbe se i personalismi fossero messi da parte perché solo l'unione fa la forza.
Archivio News

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale