News
Recuperare la democrazia

Le elezioni amministrative hanno evidenziato come sia elevato il livello di disaffezione dei cittadini anche nei confronti dell'ente locale considerato, fino a poco tempo fa, il livello di governo più vicino alle esigenze della comunità e in grado di rispondere alle loro aspettative.
Purtroppo la scarsa affluenza alle urne ha rovesciato questa opinione dimostrando che qualcosa di non positivo ha coinvolto la maggioranza degli elettori che hanno deciso di allontanarsi in massa dalle votazioni sottolineando tutto il loro disagio e la loro sfiducia nei confronti della politica in generale senza fare sconti a chicchessia.
Quindi, a prescindere dalla frenata di consensi del PD a sole poche settimane dal grande successo ottenuto alle europee, la ripresa della Lega e la cocente sconfitta di FI, sta succedendo qualcosa di preoccupante per la democrazia rappresentativa.
Molte sono le ragioni che hanno portato a questa situazione, non ultima le cronache che negli ultimi tempi hanno riempito pagine di giornali sul malaffare ma anche la perdita di credibilità sulla capacità della politica di risolvere problemi e di modellare formule di sviluppo per la ripresa economica e occupazionale.
Insomma, la gente non crede più alle chiacchiere fini a se stesse che ogni giorno ci vengono propinate da un certo tipo di politica, arrivando al punto di esprimere tutto il loro disappunto allontanandosi dalle istituzioni.
La pericolosità di questi fatti, produce non solo risultati elettorali confacenti più a chi ha la cultura del voto a prescindere ma altera la vera rappresentatività che ci sarebbe se, diversamente, il coinvolgimento degli elettori fosse a livelli di partecipazione più accettabili rispetto a quelli attuali. Non è certamente facile ricercare soluzioni per la guarigione di questo male che ad ogni elezione colpisce con maggiore virulenza la partecipazione democratica della nostra società con il rischio reale di generare forme di protesta anche diverse dalla astensione dal voto.
Ci vuole certamente un cambio generazionale che in qualche misura si sta manifestando, ma che non basta per una concreta inversione di marcia nonostante che venti anni fa ci fosse stato un profondo ricambio politico nelle istituzioni per uscire dalle secche, non è stato sufficiente in quanto oggi ci si trova nelle medesime condizioni di allora. Fatto sta che per ritornare al recupero di credibilità della politica e delle istituzioni il percorso da fare c'è ma richiede tempi lunghi.
Si rende cioè necessario recuperare quegli ideali e quei valori che nel tempo sono scemati, sino a smarrirsi causa anche la mancata formazione legata a un percorso improntato alla meritocrazia dei soggetti impegnati in politica, nella amministrazione e nella legislazione.
Oggi di tutto ciò non è rimasto nulla, limitando la selezione della classe dirigente esclusivamente al dato anagrafico e all'apparenza.
È una sfida rilevante che deve essere vinta se non si vuole precipitare nel baratro della indifferenza che inesorabilmente porterebbe alla ribellione dei cittadini.

 

Addì, 09 giugno 2014

Archivio News

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale