News
UN ANNO DI TANTI PROCLAMI

Si chiude il secondo anno di governo regionale a conduzione centro-sinistra o, meglio dire, Serracchiani. Si sa che la smania di accentrare della Presidente non consente a nessuno dei suoi assessori o membri della maggioranza di fiatare per non interferire con lei che manovra e decide su tutti.
Un anno che sotto il profilo mediatico ha detto tanto in quanto le principali riforme promesse sono state approvate dal Consiglio regionale proprio sul volgere dell'anno. Sanità e Autonomie Locali hanno rappresentato il cavallo di battaglia del Governo Serracchiani diventando una scommessa da non perdere. E così è stato! Grande discussione interna ed esterna del palazzo hanno contraddistinto ed enfatizzato l'azione riformistica del centro-sinistra.
Due leggi che hanno rappresentato la svolta nelle politiche socio-sanitarie e dei Comuni e che nel prossimo futuro daranno risultati positivi quando verrà data concreta applicazione al dettame stabilito dalle riforme. Ma sarà proprio così? Non è che sia prevalsa più la volontà del Presidente della Regione avvallata dal supino assenso dei gruppi consiliari che la sostengono ai quali non è consentito approfondire le questioni per non perdere tempo prezioso, tanto meno disturbare il manovratore che di promozione mediatica quanto effimera, se ne intende come nessun altro? Probabilmente è proprio così! Ma, senza voler gufare, non è possibile dare un voto favorevole all'azione del nostro governo regionale che ha sbandierato in lungo e in largo il varo delle due riforme epocali che non fanno altro che rinviare a tempi (lunghi) successivi l'applicazione delle norme in esse contenute.
Basti valutare la nuova legge sanitaria per capire come, sia a tempistica quanto la destrutturazione della organizzazione degli ospedali e del territorio richiederanno più di qualche anno per divenire effettive, con risultati che non prometteranno nulla di buono per i vari portatori d'interesse (cittadini e operatori sanitari). E che cosa pensare della “innovativa” riforma delle autonomie locali che dopo quella pasticciata delle Province è diventata la pietra miliare della giunta Serracchiani?
I Comuni dovranno riunire l'erogazione dei servizi in aree omogenee di vasta dimensione territoriale e notevole densità abitativa sopportando costi consistenti senza dare risposte efficaci ai cittadini che non avranno più servizi soddisfacenti. Ma anche in questo caso, i tempi lunghi per l'applicazione della riforma consentiranno al Governo regionale di scampare il pericolo di mettere in luce il suo fallimento politico arrivando alla scadenza elettorale del 2017.
Anzi, stante le plurime responsabilità politiche locali e nazionali di Serracchiani, parte integrante del cerchio magico di Matteo Renzi, non è detto che sia chiamata a ricoprire un importante incarico Governativo nazionale.
Nel qual caso la fortuna le sorriderebbe ancor di più, chiamando i cittadini alle elezioni anticipate si presenterebbe agli elettori potendo ancora dire “abbiamo fatto importanti riforme” di cui ne godrete i benefici nella prossima legislatura.
Insomma il 2014 è stato un anno di tante chiacchiere per grandi riforme! Se non fosse per il rischio di emulare la Presidente, le si darebbe un voto di “quasi insufficiente”.

 

Addì, 28 dicembre 2014

Archivio News

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale