News
I dragaggi sul Corno ancora non partono!

Era per Porto Nogaro una notizia attesa da tempo per il riavvio di un intervento di dragaggio bloccato ormai da oltre 3 anni, per l’indagine giudiziaria della Procura della Repubblica di Udine.

 

Grandi sorrisi e in tanti sul palco e nel “foyer” a parlare e a complimentarsi in una cornice di auto referenzialità davvero unica.

 

Ripartono i dragaggi: a forza di dirlo la gente anche ci crede.

In realtà, a oggi, non è nemmeno partito il cantiere anzi il riavvio del cantiere in oggetto perché si tratta di una ripresa dei lavori e non di un nuovo lavoro. Poco importa.

Si certamente è un intervento importante, esteso, nuovo………. ma tre anni sono davvero tanti! Quell’intervento progettato e appaltato nel 2007 potrebbe essere già stato finito.

Sul progetto precedente c’era stata la convergenza di tutti gli Enti a partire dal Ministero dell’ambiente sino alla Regione (giunta regionale precedente). L'attuale giunta ha invece provveduto a una variante sostanziale, non assoggetta a VIA e quindi (senza neanche i tempi dell’appalto perché già aggiudicato) l’iter avrebbe dovuto essere decisamente più veloce.

 

Ora per complicare le cose è stata pubblicata anche una sentenza della Corte Costituzionale che non pare sposare la posizione della Giunta Regionale del FVG, richiamando norme ministeriali di buona pratica in materia, che qualcuno ha voluto non considerare e che già tre anni fà avevano fatto intervenire la Capitaneria di Porto a bloccare lo scarico dei sedimenti tal quali.

 

Intanto in Parlamento continuano a fioccare le interrogazioni; sulla ultima interrogazione, di SEL, il sottosegretario all’ambiente ha ritenuto necessario “valutare con le proprie strutture e l’ISPRA la correttezza della gestione dei sedimenti dragati in relazione sia agli interventi già realizzati che a quelli di programmata realizzazione”. Dal ché pare di capire che il Ministero dell’ambiente ha messo sotto tutela ARPA FVG e comincerà a verificare l’operato dell’Agenzia ambientale che è stato alla base delle scelte della Regione FVG; e pare, infatti, che siano già cominciate le discese del Direttore Generale dell’Agenzia a Roma presso la sede del Ministero dell’Ambiente a giustificare le scelte alla base dei pareri agenziali.

 

Ci sarebbe anche da chiedersi perché, con i dati della caratterizzazione dei sedimenti a disposizione da oltre due anni, la Regione invece di produrre il Protocollo Grado e Marano (strumento operativo per la gestione dei sedimenti lagunari) previsto dalla Legge 388/2000 (art.145, comma 88) abbia invece intrapreso la costosa strada di affidare uno studio alle università di Udine e Trieste per produrre un piano morfologico che dovrà essere pronto tra appena tre anni.

 

E intanto i portuali, che giustamente lamentano da tempo i ritardi per il dragaggio del fiume Corno, aspettano fiduciosi qualche soluzione purché essa sia, in quanto gli unici a pagare queste inefficienze sono loro che il fine mese non lo hanno di certo garantito: di garantito sono le spese da sostenere ma sicuramente non gli incassi.

 

 

Addì, 04 giugno 2015

Archivio News

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale