News
Alla segreteria PD il compito di ricostruire

Per la prima volta il risultato elettorale sembra aver tolto la voce a Renzi che si è fatto sentire con molto ritardo dopo aver lasciato rappresentanza e conferenza stampa ai suoi vice segretari. Vien da pensare a una scelta strategica, sia per smorzare le polemiche che per trovare il percorso più adeguato per la governabilità. È il suo tallone di Achille, poiché, come si sa, egli è il leader ma non per il risultato di regolari elezioni ma come auto referenziato. 
Questa è una forte debolezza che segnerà pesantemente il prosieguo del  Presidente del Consiglio. Ora i nodi vengono al pettine ed egli non potrà più governare con arroganza e usare quella determinazione dettata dalla prepotenza di chi si sente invincibile. Il suo errore è stato, ed è, di sentirsi prepotentemente forte dopo il risultato delle elezioni europee, attribuendo solo a se stesso e alla sua politica il merito. Ma ora comincia ad emergere con chiarezza l'anomalia politica che lo ha portato al governo e la presunzione che il merito sia unicamente suo. Senza il gioco di squadra, non porta né a vincere né a governare! 
È la regola alla quale anche Renzi dovrà attenersi e sottostare. La sua facilità di parola, non a caso riconosciuto come gran affabulatore, ha illuso i più e sta deludendo chi ha creduto in lui e nelle sue capacità. Non basta dire che l'Italia è un bel Paese, che dobbiamo crederci, che la crisi è superata, che.....che... perché ciò sia vero. Purtroppo alle sue parole non corrispondono i fatti ed ora ad uno a uno dovrà iniziare a sciogliere i nodi per non trovarsi imprigionato in un groviglio senza uscita con alto rischio per il Paese. Rischia infatti di compromettere quella flebile ripresa sulla quale abbiamo bisogno di credere. 
Valutando la realtà del risultato politico alle regionali, non si può non ammettere la grande sconfitta del Partito Democratico di Renzi in prima persona, così come dei suoi due vice segretari e Ministri. Tutti si sono spesi e impegnati per la campagna elettorale ma il risultato ha smentito  tutti i pronostici della vigilia. Non è stata una buona mossa per Renzi approvare o anche solo considerare buona la situazione del PD in Campania, dove ora de Luca pretenderebbe di cambiare la legge Severino per mantenere e garantirsi il risultato con tutte le incognite e incoerenze che fin da subito sono emerse, sono state evidenziate e criticate. 
Nonostante tutto, l'opportunismo ha fatto dire a Renzi che tutto era ok! Sovviene semplice e facile alla memoria che se si fosse trattato di un'altra persona avrebbero tutti gridato allo scandalo e invocato la condanna più severa. Vien da chiedersi che credibilità viene data alla giustizia se le leggi vengono applicate e interpretate con l'opportunismo della convenienza. Non può sfuggire all'attenzione anche del più inesperto osservatore la grave perdita che il PD ha avuto nel Veneto. Eppure, Debora Serracchiani ,abituata a fare la sua campagna elettorale in Veneto e in Friuli Venezia Giulia, terra che conosce bene e dove è abituata a muoversi con sfacciata disinvoltura, questa volta dovrebbe farsi delle domande. 
Non può restare senza risposta, lo riconosce anche la Moretti, una perdita così vistosamente pesante, nonostante una campagna elettorale quasi porta a porta. Ne consegue che non sempre il modernismo, il trasformismo e la volontà di rottamare senza regole, vengano premiati. Piuttosto, questo agire produce disgregazione, mancanza di punti di riferimento consolidati e troppa incertezza per il futuro.

 

Addì, 05 giugno 2015

 

Archivio News

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale