News
ETERNA EMERGENZA

L'emigrazione è il problema scottante che domina in questo periodo la scena politica italiana ed europea imprimendo la necessità di affrontarlo con la dovuta attenzione e, soprattutto con programmazione e strategia.

Finora, il nostro Paese risulta essere il più esposto fra quelli della comunità europea sia per numero di profughi e non che sbarcano sulle nostre coste sia per l'impegno organizzativo affrontato dalle istituzioni locali e dal governo nazionale.

È ormai evidente che gli sbarchi hanno raggiunto frequenze preoccupanti e che il fenomeno sta assumendo proporzioni sempre più vaste. Dati alla mano, non è più una provocazione affermare che l'esodo potrebbe arrivare a più di un milione di migranti e che i primi Paesi a subire il fenomeno sono l'Italia e la Grecia.

Una situazione molto difficile che mette in luce carenze per il soccorso nonostante il notevole impegno delle organizzazioni umanitarie. Il Governo nazionale sembra non essere in grado di sbloccare la situazione di emergenza, che da troppo si protrae come non è stato capace di pianificare e tanto meno di programmare interventi per controllare e arginare il fenomeno degli sbarchi. I centri di accoglienza sono affollati oltre misura e così come in altre strutture di accoglienza si cominciano a cogliere forti segnali di preoccupazione. Il problema non è solo nel presente ma si dovrebbe cominciare a pensare a cosa succederà tra tre, sei, dodici mesi o anche più.

Sul piano internazionale è vergognoso il modesto il peso del governo italiano, sistematicamente escluso dalla decisioni che la comunità europea assume a seguito degli incontri tra la Cancelliera tedesca Angela Merkel e il Presidente Francese Francois Holland. A questi incontri,  il rappresentante del governo italiano non viene sistematicamente invitato come pure viene messo da parte l'alto commissario per la politica estera Federica Mogherini. Insomma sempre più il nostro Paese perde autorità e deve subire, come la Grecia, le disposizioni della UE sulla questione dei migranti. È evidente che da un lato la Germania e la Francia fanno la parte del leone e dall'altro il Governo italiano è costretto a subire le loro imposizione perché incapace di imporsi e di agire tempestivamente.

Ben poco dice il Ministro dell'Interno Angelino Alfano, proprio nulla il Presidente del Consiglio dei Ministri nonché Segretario nazionale del PD, Matteo Renzi più impegnato a dirimere le diatribe interne al suo partito, anziché occuparsi seriamente del fenomeno che ha assunto dimensioni epocali.

È ovvio che di questo passo la vicenda non potrà che avere un esito fortemente negativo e a pagarne le conseguenze sarà il nostro Paese sotto tutti i punti di vista!

 

 

Addì, 24 agosto 2015

 

Archivio News

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale