News
Chi semina vento raccoglie tempesta

Completata la riforma riguardante la riorganizzazione della autonomie locali realizzando diciotto UTI (Unità Territoriali Intercomunali) la cui finalità è di ottimizzare servizi vari per i cittadini, è ora il tempo per la sua attuazione. Un problema di non poco conto che ha fatto riemergere le contrarietà e contestazioni che si erano manifestate già in sede di approvazione del provvedimento legislativo. Sono inoltre piovuti una serie di ricorsi al TAR da parte di una sessantina di Sindaci che fermamente si sono opposti anche agli atti amministrativi inerenti l'attuazione della normativa. La Regione di fronte nonostante la evidente protesta fa spallucce ritenendo inamovibile che scelta politica fatta e che quindi non debba in alcun modo essere rivista. 


Eppure, sia la Presidente della Regione sia la sua giunta, dovrebbero porsi almeno una domanda sulla ragione della protesta in atto anziché liquidarla affermando che quella dei sessanta Sindaci è solo una rivendicazione strumentalmente politica che non fa alcuna valutazione tecnico-giuridica che confuti la bontà della riforma. Fatto sta che nella realtà dei fatti quando si utilizzano strumenti repressivi imponendo ai Comuni ribelli la costituzione delle UTI, senza rendersi conto che quando si verificano proteste così forti, quasi esasperate come quelle dei Sindaci, molto difficilmente si raggiunge l'obiettivo. Fatto sta checché ne dica l'assessore alle autonomie locali, si sta assistendo a una guerra fra Sindaci e Regione che non porterà a soluzioni positive con i cittadini che trovandosi in mezzo, ne subiranno le conseguenze.

Eppoi sarebbe interessante capire quale beneficio sia Comuni sia cittadini potranno ottenere con l'unione dei Comuni visto che oltretutto, dovranno spendere più denari per dar corpo all'organizzazione delle nuove strutture. A questo punto meglio avrebbe fatto la Regione a pensare ad una legge che consentisse ai Sindaci dei Comuni di piccole-media dimensione di fondersi tra loro e, così facendo, risparmiare davvero risorse ottimizzando la struttura municipale erogando quei servizi che i cittadini si aspettano dagli enti locali. Ma, così non è stato preferendo continuare a far vedere che i muscoli della Regione sono più duri di tutti gli altri! In realtà, la regione ha perso la grande occasione di pianificare un sistema condiviso di riforma delle autonomie locali perché ha preferito fare da padrona. Così facendo non potrà far altro che raccogliere tempesta avendo seminato vento!

 

Addì, 04 ottobre 2015

Archivio News

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale