News
Anno Nuovo, problemi vecchi !

È evidente che il territorio provinciale di Pordenone vive momenti di notevole difficoltà sia istituzionali, sia economiche che richiederebbero uno sforzo comune delle diverse articolazioni sociali a partire dalla politica. La nostra realtà, un tempo punto di riferimento grazie a una industria grande, piccola e media che produceva il PIL più elevato della Regione, è ora costretta ad affrontare un declino che potrebbe essere irreversibile. Infatti le crisi aziendali che hanno colpito vari settori del comparto produttivo non promettono nulla di buono e preoccupano ancor di più nel constatare che chi dovrebbe politicamente prevenire certe situazioni, sembra incapace di agire o, peggio, subisce l'intraprendenza che in altri territori si fa sentire con veemenza. 

Un esempio lampante lo si ha con l'Ideal Standard di Zoppola che chiude, mentre gli stabilimenti della stessa azienda di Tricchiana rimangono in attività grazie alla classe politica Veneta che dimostra migliori capacità rispetto a quella del Friuli Venezia Giulia. Questi fatti come altri ancora, dimostrano come la mancanza di strategia e progettualità politica comportino la decadenza della rappresentanza economica, sociale e culturale della provincia pordenonese. Devono altresì preoccupare la situazione di altre aziende locali la cui titolarità è in mano a fondi finanziari stranieri che non consentono di capire appieno le prospettive dei loro piani industriali di sviluppo. Uno stato la cui ponderabilità è quasi inesistente visto che le istituzioni pare non si preoccupino più di tanto di capire quale sarà il futuro delle stesse con il rischio reale di trovarcele delocalizzate in altre nazioni in fase di sviluppo. 

È evidente come con una classe politica che pare disattenta alle sorti del nostro territorio possano anche peggiorare ulteriormente le condizioni occupazionali. Non da ultimo giova sottolineare una preoccupazione legata al settore dell'edilizia e delle opere pubbliche. È noto, infatti, che la politica regionale per la casa sembra aver imboccato un vicolo cieco avendo fatto la scelta di abbandonare totalmente o quasi gli incentivi per l'edilizia agevolata che da sempre è stata fonte di sviluppo anche nei momenti di difficoltà del settore. C'e' poi quanto sta accadendo per la realizzazione della più grande opera pubblica pordenonese che è il nuovo ospedale con relativa cittadella della salute. Un'opera pubblica di circa 170 milioni di euro che darà lavoro a più di 1.200 persone la cui procedura concorsuale scelta dalla Regione esclude le nostre aziende regionali che non potranno concorrere stante la dimensione finanziaria dell'appalto. 

Il risultato è che arriveranno imprese extra regionali o di altre nazioni europee con il risultato che, se tutto va bene, i nostri operatori dovranno accontentarsi di lavorare in sub-appalto senza contare ai rischi connessi alle infiltrazioni malavitose. Ma, di fronte a queste situazioni, la politica locale e regionale tace, come se nulla stesse accadendo!

 

Addì, 14 gennaio 2016

 

Archivio News

2019

2018

2017

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2016

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2015

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2014

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

LA CRISI CONTINUA ! Sperando che qualche onorevole risponda! Il gruppo svedese non può fare ciò che vuole! L'ELECTROLUX NON DEVE CHIUDERE! Terza corsia come nel gioco dell'oca! Subito la riforma per salvare la sanità! Politica industriale regionale inadeguata! E SE LA RIFORMA RENZI-BERLUSCONI NON PASSA AL SENATO? Ferriera a rischio chiusura Franceschini non s'ha da rottamare! Stop alla realizzazione della terza corsia! A ELECTROLUX NON SERVONO STERILI BARUFFE! Regione FVG: iniziate le svendite! Garantire futuro alle Latterie friulane! PER IL CORRIDOIO SEI SOLO INDECISIONE! IL NUOVO CORSO RENZIANO SCEGLIE IL PEGGIO DEL PEGGIO! Regione scarica barile! Quattro proposte per dare risposta alle aspettative degli italiani! UNA RIFORMA PASTICCIATA! Accelerare i tempi per dare continuità industriale alla Ferriera! Economia pordenonese in affanno! Zaia invece che parlare agisca ! Il non fare del Governo Letta! Rivedere il servizio idrico integrato! ZAIA DEMAGOGO SULLE AUTOSTRADE! Cittadella della salute: una presa in giro! LA DOPPIA FACCIA DELLA LEGA! La nuova legge elettorale non riconcilierà gli italiani con la politica! Terza corsia: speriamo non sia un girone dell'inferno Dantesco! Rischio deriva sanitaria! Autovie Venete e terza corsia: "esperta" se ci sei batti un colpo! REGIONE: programma e attività ancora da decifrare! Ha vinto il migliore? Una nuova legge elettorale per tornare subito al voto! BASTA CON NUOVE TASSE! A RISCHIO LO SVILUPPO DEL TERRITORIO! Paga sempre pantalone! Si faccia subito chiarezza!

2013

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

marzo

febbraio

gennaio

2012

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio

2011

dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

cheap mlb jerseys cheap nfl jerseys cheap nfl jerseys wholesale discount tiffany outlet christian louboutin shoes outlet mbt shoes australia christian louboutin wholesale